Cultura ed Eventi

TURISMO, SOTTOSCRITTO CONTRATTO “RETE XENIA ARISTEO”

Per lo sviluppo delle “Economie Locali” operanti in Basilicata, con particolare riferimento a quelle inserite nella perimetrazione delle Comunità Turistiche Integrate previste dal protocollo tra Regione Basilicata e Distretto di Turismo Rurale “Le Terre di Aristeo” (11 luglio 2018), è stato sottoscritto il Contratto di Rete denominato “Rete Xenia Aristeo” (riassume il concetto dell’ospitalità e dei rapporti tra ospite e ospitante nel mondo greco antico, della cui civiltà costituiva un aspetto di grande rilievo).

Al Distretto – si legge in una nota – aderiscono realtà territoriali ed associative impegnate nella promozione territoriale, alcune centinaia di operatori economici e un’ottantina di Comuni.

Gli obiettivi del programma di Rete – che è lo strumento per l’attuazione del Contratto di Sviluppo già presentato – sono sintetizzabili: riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello Nazionale e Internazionale; sostenere e contribuire allo sviluppo delle aree in cui operano le imprese del Distretto; migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi; accrescere la capacità di penetrazione delle imprese partecipanti sui mercati nazionali ed internazionali.

Il Programma di Rete consiste, tra l’altro, nella realizzazione di “Progetti” di sviluppo delle imprese per il territorio, consentiti dalla legislazione Regionale, Nazionale, Internazionale e, in particolare, quelli previsti e/o conseguenti al “Protocollo d’intesa per lo Sviluppo delle Comunità Turistiche Integrate di Basilicata” (così come autorizzato dalla DGR Regione Basilicata n°542 del 21 giugno 2018 e successive modifiche e/o integrazioni ed in particolare nella realizzazione dei “Progetti Pilota” o anche attraverso l’utilizzo delle procedure prevista dal “DM 8 novembre 2016 accordo di sviluppo – art. 9 bis” o dal “Contratto Istituzionale di Sviluppo” o da altri provvedimenti utili; nello sviluppare azioni di promozione e di accrescimento economico, produttivo e sociale dei partecipanti alla Rete; nel promuovere, sostenere e gestire i rapporti dei partecipanti al contratto di Rete con le istituzioni locali, nazionali, comunitarie e mondiali nonché con Enti, Associazioni ed Imprese corrispondenti e/o complementari per la realizzazione dei progetti.

Una rilevanza specifica è attribuita alla promozione e alla sottoscrizione di Protocolli, Memorandum o Intese finalizzate al perseguimento degli scopi definiti fra i quali, in particolare, quello di attrarre Turismo di livello Internazionale e Nazionale in favore di una “Top Destination Basilicata nelle Terre di Aristeo”, superando la dimensione cosiddetta “mordi e fuggi”, contribuendo alla destagionalizzazione, intercettando, possibilmente, i “flussi” nel e dal Paese d’origine o di partenza.

Si prevede inoltre la promozione di azioni e campagne di comunicazione, marketing e/o promo-commercializzazione in Italia ed all’estero in favore della “destinazione regionale” anche attraverso definizione e realizzazione di partnership con Enti e/o soggetti specializzati in Italia e all’Estero.

Altri obiettivi strategici: analizzare la “domanda lavoro” da parte delle aziende ed i bisogni formativi dei lavoratori e titolari d’impresa, per elaborare proposte formative, progettare moduli di specializzazione – anche attraverso piattaforme e-learning -, organizzare stage, favorire attività di aggiornamento per docenti formatori, nonché promuovere manifestazioni e iniziative culturali atte a diffondere un nuovo rapporto scuola-lavoro con reciproco vantaggio sia per il mondo produttivo, sia per i giovani; favorire l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali o all’ulteriore sviluppo delle iniziative esistenti; supportare, anche attraverso la costituzione di un Osservatorio la realizzazione di studi di fattibilità tecnico economica, di progettazione e direzione, di attuazione, di assistenza finanziaria e altre attività per programmi-progetti di nuovi investimenti, nonché per l’elaborazione di studi dei trend di comparto e di identificazione delle produzioni e dei servizi a più alto potenziale di sviluppo.

L’attuazione del programma di Rete è affidata ad un Comitato di gestione composto dal Presidente e da una rappresentanza delle diverse aree territoriali regionali in cui hanno sede le imprese partecipanti organizzate in Comunità Turistiche Integrate (C.T.I.). Giuseppe Riccardo Pantone è stato nominato Presidente.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button