Cronaca

MATERA, CON IL LIONS CLUB SCREENING OCULISTICO PER BAMBINI

Il Lions Club International, nell’ambito della campagna legata al progetto Sight for Kids Italia, promuove su tutto il territorio nazionale lo screening oculistico a bambini in età prescolare.

L’attività di monitoraggio – si legge in un comunicato – è già iniziata oggi 13 maggio e proseguirà domani 14 e mercoledì 15 maggio presso l’Istituto comprensivo Padre Pio da Pietrelcina di Pisticci – plessi di Marconia e Pisticci Scalo. Lo screening riguarderà i bambini della fascia di età 3-6 anni nel numero di circa 200 in totale.

L’evento è stato organizzato dai Lion Club Matera Host e Matera Città dei Sassi in collaborazione con il Centro Rham di Matera con il suo ortottista dott.ssa Flavia Giugliano.

Saranno presenti il presidente del Lions Club Matera Host Angela Barbaro e la Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Padre Pio da Pietrelcina prof.ssa Cristalla Mezzapesa.

L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito della collaborazione con importanti Associazioni del settore a livello nazionale e con il Patrocinio del Ministero della Salute che alla fine della campagna analizzerà i dati epidemiologici in quanto un’indagine del genere non è mai stata fatta in precedenza in maniera così estesa e completa.

Il progetto mira a sensibilizzare famiglie ed educatori rispetto alle patologie oftalmiche pediatriche – ambliopia in primis – e a offrire un servizio di screening gratuito che dia indicazioni sullo stato di salute visiva del bambino. Quest’azione non sostituisce il necessario controllo periodico presso centri oftalmici pediatrici, ma può in taluni casi porre all’attenzione del genitore la necessità di un approfondimento diagnostico.

Il Progetto Sight for Kids fa parte di un’azione che i Lions sviluppano a livello internazionale allo scopo di individuare il rischio di ambliopia (detto “occhio pigro”) in tempo per poter prendere provvedimenti di prevenzione e riabilitazione. Accade che un occhio, pur sano, non viene usato, perché il cervello preferisce collegarsi con l’altro.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button