Cronaca

Dal 9 giugno il ‘Maggio’ ad Accettura il centenario rito arboreo in onore del patrono San Giuliano

Domenica scorsa nel bosco di Montepiano, un gruppo di un centinaio di persone ha scelto il “Maggio” ovvero un cerro alto circa 28 metri e con una circonferenza alla base di quasi due metri e mezzo.

Il 5 maggio, invece, nella foresta di Gallipoli Cognato si sceglierà “la Cima”, un agrifoglio di una quindicina di metri che, domenica 9 giugno, giorno della Pentecoste, verrà trasportato a spalla fino ad Accettura (Matera), dove in serata incontrerà il “Maggio”.

Il lunedì e il martedì successivo gli alberi verranno lavorati, uniti e sollevati dinanzi alla presenza del protettore, San Giuliano Martire.

La Festa del Maggio di Accettura “è un rito centenario molto complesso e affascinante che – è sottolineato in un comunicato del Comitato feste ‘San Giuliano’ – ha attirato e continua a farlo tutt’ora, l’interesse di studiosi di tutto il mondo.

E’ stata definita ‘tra le 47 feste più belle del Mediterraneo’ secondo l’itinerario ‘Les fetes du Soleil’ patrocinato dall’Unesco”.

Ansa

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button