Cultura ed Eventi

FONDAZIONE SASSI, DA DOMENICA A MATERA I LUMI DI CHANUKKAH

Dal 31 marzo al 1 maggio alla Fondazione Sassi si terrà la mostra Lumi di Chanukkah – Una collezione tra storia, arte e design. 31 opere della Fondazione Arte, Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale – Onlus realizzate da Amendola, Arman, Assmann, Barni, Bobba, Bonaldi, Canova, Carroll,Colin, Fallini, Fioroni, Francia, Fusari, Gerstein, Hassoun, Isgrò, Levy, Lodola, Luzzati, Mondino, Osgnach, Palterer, Pili, Pomodoro, Porta, Ravà, Recalcati, Ronda, Topor, Wolf e Xerra saranno esposte nella sala mostre della Fondazione Sassi.

La mostra, a ingresso libero – si legge in una nota degli organizzatori – sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Vernissage domenica 31 marzo ore 11. Celebrano il dominio della luce sull’oscurità, le chanukkiot (questo in ebraico il nome delle Lampade rituali a nove braccia) e, nell’immaginario collettivo, evocano l’ebraismo.

Nella Capitale Europea della Cultura 2019, a Matera, trentuno chanukkiot della collezione della Fondazione Arte, Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale – Onlus, tutte create e donate dai più grandi artisti italiani e europei i quali hanno reinterpretato questo particolare tipo di candelabro, saranno ambasciatrici di dialogo, incontro, scambio e fiducia nell’arte come agente attivo nel sociale.

Dal 31 marzo al 1 maggio 2019, la Fondazione Sassi di Matera organizza e promuove la mostra: I Lumi di Chanukkah – Una collezione tra storia, arte e design. L’esposizione, a ingresso libero, sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. La sala mostre della Fondazione Sassi, in via San Giovanni Vecchio, ospiterà 31 opere d’arte, delle circa 250 chanukkiot della collezione.

Il percorso espositivo presenterà i nomi più importanti dell’arte contemporanea internazionale: Amendola, Arman, Assmann, Barni, Bobba, Bonaldi, Canova, Carroll,Colin, Fallini, Fioroni, Francia, Fusari, Gerstein, Hassoun, Isgrò, Levy, Lodola, Luzzati, Mondino, Osgnach, Palterer, Pili, Pomodoro, Porta, Ravà, Recalcati, Ronda, Topor, Wolf e Xerra.

“La mostra I Lumi di Chanukkah – Una collezione fra arte storia e design è un progetto innovativo in grado di generare dialogo fra artisti, luoghi, religioni e sensibilità diverse attraverso la produzione materiale di un’opera d’arte dedicata alla luce, destinata ad una collezione che trae origine, sia concettuale che rituale, dalla storia per reinterpretarla in ottica contemporanea – spiega la curatrice della mostra Daria Carmi – Una chanukkia può variare tantissimo nella forma colori e dimensioni, ma ha sempre 8 lumi più uno: lo shamash, che viene utilizzato per accendere tutti gli altri.

A Matera presenteremo una selezione di opere che hanno per tema i fondamenti della vita: le mani, il pane, l’acqua, il fuoco e la scrittura”. Molti pezzi sono stati già al centro di importanti eventi culturali europei in contesti di grande visibilità: nel 2010 in mostra al Musée d’Art et d’Histoire du Judaïsme, nel 2011 al museo Museu d’Història dels Jueus di Girona, nel 2012 al Jewish Historical Museum Amsterdam, al Palazzo Ducale di Mantova, alla Biennale Internazionale di Arte Contemporanea Transnazionale Sacra delle Religioni e dell’Umanità di Palermo e nell’atrio della Triennale di Milano. La mostra: Lumi di Chanukkah – Una collezione tra storia, arte e design sarà inaugurata domenica 31 marzo alle 11.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button