News Musica

8 BIT, il nuovo album de L’INVASIONE DEGLI OMINI VERDI, dal 22 febbraio in CD e digitale.

8 BIT è l’ottavo disco de L’invasione degli omini verdi  e esce in occasione del ventennale della band. Arriva dopo 7 dischi e oltre 700 concerti alle spalle in Italia e in Europa.

8 BIT è L’invasione degli omini verdi, è il punk rock e la sua attitudine, è un disco forte e viscerale, solidissimo e dinamico che sicuramente non deluderà chi deciderà di approcciarcisi.

SPOTIFY http://bit.ly/8BITspotify

L’uscita del disco è stata anticipata dal video del singolo “Arcade Boyz” pubblicato sul canale YouTube degli Arcade Boyz (http://bit.ly/2FaTQtP) aka Fada e Barlow, i due YouTuber che da oltre due anni dal loro divano dicono senza mezzi termini quello che pensano sulla società moderna e le sue mode, molto popolari su YouTube e nel mondo del rap soprattutto per le loro reaction con oltre 250.000 iscritti e più di 57 milioni di visualizzazioni.

Tracklist

1. Credimi
2. La nostra storia
3. Rinuncia
4. Funerale della verità
5. Vorrei
6. Un nuovo giorno
7. Arcade Boyz
8. Fine

*****************************************

Da venerdì 22 febbraio 2019
in CD e digitale

*****************************************

Spotify http://bit.ly/8BITspotify
iTunes http://bit.ly/8BITiTunes
IndieBox Store http://bit.ly/8BITcdIBXshop
Landing page https://IndieboxMusic.lnk.to/8Bit

Attivi dal 1999,L’INVASIONE DEGLI OMINI VERDI, assieme a gruppi come Derozer, Punkreas, Porno Riviste, Shandon e Moravagine, si sono affermati negli anni come uno dei principali protagonisti della scena punk rock italiana.

A sei anni di distanza dalla pubblicazione de “Il banco piange”(2013), il successo di pubblico e critica riscontrato con le esclusive XL di Repubblica e Virgin Radio e il doppio cd celebrativo “16 Anni Dopo” (2015), annunciano l’uscita di un nuovo capitolo discografico.

Il 22 Febbraio 2019, dopo 7 dischi e oltre 700 concerti alle spalle in Italia e in Europa, in occasione del ventennale della band, esce in Cd e digitale “8 BIT”, l’ottavo disco de L’invasione degli omini verdi.


Label & press:IndieBox Music, distr. digitale Artist First / IndieBox Music, distr. fisica Self / IndieBox Music, prodotto da Alessandro Fapanni e dalla band, registrato, mixato e masterizzato presso gli studi di IndieBox Music Hall. Artwork a cura di Gab De La Vega.

Otto è il numero che contraddistingue la nuova uscita de L’invasione degli Omini Verdi, ottavo disco, otto tracce, “8 Bit”.

“8 Bit”nasce da un’urgenza artistica e dal bisogno profondo di tornare a far parlare tramite testi e musica la band. Un ritorno discografico sentito e fortemente voluto che si muove sugli standard del punk / hardcore e accoglie influenze rock’n’roll, stoner, nu-metal e crossover senza perdere di riconoscibilità e compattezza.

Il titolo del disco apre al concept arcadeche attraversa il lavoro in ogni sua parte: dai toni vintage della grafica del Cd sino al suo contenuto. I testi, sempre ispiratissimi, toccano argomenti affini al registro comunicativo a cui gli Omini Verdi ci hanno abituati, chiaro e diretto. Dalla frecciata al mondo trap e rap, alla forza di andare avanti senza piegarsi alla società e alle sue insensatezze, contro l’indifferenza, l’arrivismo o qualsiasi tipo di omologazione, grandi speranze e ricordi, e la consapevolezza di chi sa di essere nel proprio elemento sentendosi a casa tanto in studio come su un palco. Canzoni dal giusto grado di incazzatura da urlare in faccia al mondo.

Il linguaggio con cui vengono espresse è il punk dei nineties, la musica che in quegli anni era negli walkman di ogni ragazzino e che oggi forse per le nuovissime generazioni è qualcosa di distante, come vedere un videogioco arcade vicino a una Playstation.

“8 Bit” è L’Invasione degli Omini Verdi, è il punk rock e la sua attitudine, è un disco forte e viscerale, solidissimo e dinamico che sicuramente non deluderà chi deciderà di approcciarcisi (arcade o playstation che siano).

Gli alieni del punk Made in Italy sono tornati.

Insert Coin…

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button