Cronaca

AL VIA PROGETTO LAVORO E INCLUSIONE DELL’AGENZIA REGIONALE ARLAB

Si avvia ufficialmente oggi “Medici”, il progetto della Commissione Europea per la mappatura dei migliori interventi che, nei 28 Paesi dell’Unione, si sono sviluppati per favorire l’inclusione sociale e l’avviamento al lavoro.

Il progetto, della durata di due anni, è ufficialmente coordinato dall’Agenzia Regionale ARLAB – Lavoro e Apprendimento Basilicata, che sarà il referente unico presso la Commissione Europea, in virtù dei suoi interventi già avviati in questo campo e per la rete di partenariati che ha saputo costruire nel tempo.

L’Arlab, in una nota spiega che il suo compito sarà quello di “coordinare e dirigere il lavoro degli altri sei partner dell’iniziativa (prevalentemente istituti di ricerca e università), provenienti da Italia, Spagna, Inghilterra, Grecia e Portogallo”.

Attraverso “Medici” si metterà a disposizione dei cittadini, degli Enti Pubblici e delle Associazioni del terzo settore una banca dati digitale, in cui sono raccolte tutte le informazioni relative ai progetti che meglio hanno saputo utilizzare Internet e le nuove tecnologie per combattere la disoccupazione e aumentare la coesione sociale.

In questo modo, si selezioneranno le idee migliori, che potranno essere facilmente utilizzate per l’avvio di progetti futuri, e si metteranno in contatto tra di loro tutti coloro che, a livello locale, regionale o nazionale già si impegnano sui temi del lavoro e dell’inclusione, che potranno attingere a questo materiale per sviluppare insieme nuove e sempre più efficaci progettualità.

La Commissione Europea, dal canto suo, attraverso Medici avrà un quadro completo degli interventi che, negli ultimi, si sono svolti a favore delle politiche del lavoro, corredato di indicatori oggettivi per valutarne la portata e i risultati: in questo modo, potrà programmare meglio gli interventi futuri, evitando duplicazioni o sprechi.

In qualità di coordinatrice ufficiale, l’Agenzia Regionale ARLAB, tramite il suo Direttore Antonio Fiore, ha per questo partecipato ad una missione istituzionale di due giorni a Bruxelles, che si è conclusa ieri.

Durante la missione, ARLAB ha incontrato ufficialmente tutti i partner di “Medici”, definendo con loro un piano generale di lavoro che hai poi presentato alle Istituzioni Europee.

“Il ruolo di capofila del progetto che la Commissione Europea ha affidato ad ARLAB è un riconoscimento del lavoro che, in questi anni, l’Agenzia Regionale ha svolto per i cittadini della Basilicata, ponendo al centro dell’attenzione i temi del lavoro e tessendo con pazienza una rete di contatti con le altre Agenzie Regionali per lo scambio di buone pratiche.

E’ un lavoro che investe l’Agenzia di grandi responsabilità, ma per noi è un ulteriore stimolo ad andare avanti e a costruire servizi sempre più vicini ai cittadini lucani”.

Per quest’iniziativa, prima nel suo genere, la Commissione ha stanziato 745.133 euro, che coprono anche le spese relative all’organizzazione di incontri con i cittadini e il Terzo Settore che verranno organizzati, nel corso dei due anni di lavori, in tutti i Paesi partner.

Il primo appuntamento è fissato a Madrid per la fine di giugno del 2019; Matera, invece, ospiterà l’incontro di giugno 2020: si tratterà della più completa manifestazione sul tema, prima della cerimonia ufficiale di chiusura di “Medici” prevista a Bruxelles per la fine del 2020.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button