Cronaca

Squadra mobile Potenza operazione antidroga 3 arresti ed un divieto di dimora per cittadini africani

A seguito di indagini dirette da questa Procura della Repubblica di Potenza e condotte da personale della Polizia di Stato, è stata data esecuzione in data odierna ad un’ordinanza applicativa di 4 misura cautelare personali, disposte dal GIP di Potenza, nei confronti di alcuni cittadini di nazionalità subsahariana: A.H classe 1995, S.P classe 1988 e N.M classe 1981, sottoposti alla misura della custodia cautelare in carcere, e J.Pclasse 1994, sottoposta alla misura del divieto di dimora a Potenza con obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia Giudiziaria, responsabili a vario titolo dei di cui agli artt. 81, 110, 73 commi 1 e4 D.P.R. 309/90.

Le investigazioni scaturivano da un’attività info-investigativa condotta dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Potenza attraverso servizi di osservazione, controllo e pedinamento, in seguito a cui si individuava una rete di spaccio al minuto, gestita in questo centro, nei pressi della fermata della stazione Ferrovie Appulo Lucane e nei pressi della chiesa di “San Rocco”.

In particolare, A.H risultava essere il referente di diversi con questi concordava incontri finalizzati alle cessioni, adoperando una serie di accorgimenti per sfuggire ad eventuali controlli, avvalendosi altresì di una rete di collaboratori, tra cui la compagna, J.P, il coinquilino S.P e il cittadino gambiano N.M.

Nello specifico, venivano ricostruiti circa 35 episodi di cessioni di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed eroina, che i predetti vendevano al prezzo variabile di circa 20 25€.

Le indagini permettevano di individuare alcuni appartamenti a strutture d’accoglienza (CAS), per occultare e/o confezionare la droga. A riscontro, A.H, nel corso di una perquisizione domiciliare, veniva deferito in stato di libertà perché trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana e denaro contante pari a circa 2.500 €.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *