Cultura ed Eventi

RAI STORIA, VOCI DELLA BASILICATA: TERRA DI RISORSE E DI ENERGIE 17 DICEMBRE CANALE 54

In primo piano, nella puntata di questa sera, il racconto delle ricchezze naturali e dell’intervento dell’uomo nel loro sfruttamento.

“Terra di risorse e di energie”: è il titolo della sesta puntata della serie “Voci di una terra, Basilicata”, in onda questa sera, lunedì 17 dicembre alle 22,10 su Rai Storia – Canale 54.

“Se la terra talvolta distrugge, in Basilicata, grazie alla presenza di fiumi e laghi, – spiega l’Ufficio Sistemi culturali e turistici del Dipartimento Presidenza della Giunta della Regione Basilicata – scorre anche tanta vita, quella che solo l’acqua può portare.

In questo nuovo viaggio, documentato da Pierluigi Castellano e in onda questa sera, lunedì 17 dicembre alle 22.10 su Rai Storia, in primo piano il racconto delle risorse della Basilicata, delle sue ricchezze naturali e dell’intervento dell’uomo nel loro sfruttamento.

E’ da tempi antichissimi – sottolinea l’Ufficio Sistemi culturali – che nella Val d’Agri, una sorgente naturale d’acqua e idrocarburi scorre incessantemente e nella quale ci si può imbattere passeggiando vicino Tramutola.

Mentre è l’estrazione di petrolio e metano quella che l’Ingegner Enrico Mattei vuole ampliare al massimo nel Secondo Dopoguerra: un progetto che si ferma con la sua tragica morte.

La ricerca prosegue negli anni ’80 e l’estrazione riprende dagli anni ’90 in poi. Ed è sempre la Val d’Agri la protagonista di un devastante terremoto, che nel 1857 provoca almeno 11mila morti; un episodio di cui, l’anno seguente, il celebre romanziere inglese Charles Dickens scriverà in modo toccante”.

L’iniziativa nasce dall’accordo sottoscritto fra la Regione Basilicata e la Rai.

Prossime puntate:

lunedì 24 dicembre, puntata 7 “Tra due mari”, ore 22.10;

domenica 30 dicembre, ore 23, e lunedì 31 dicembre, ore 19,00, puntata 8 “La città nella roccia”.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button