Cronaca

IRCCS-CROB ADERISCE A CONSORZIO ONCOLOGIA IN RETE

Basilicata, Campania e Puglia sono sempre più unite nella costituzione di un nuovo modello di cura in oncologia. Prima Alleanza, poi Fondazione e ora Consorzio.

La Rete AMORe, Alleanza Mediterranea Oncologia in Rete costituita un anno fa, esattamente il 29 novembre 2017, dai poli oncologici di Basilicata, Campania e Puglia, compie oggi un nuovo importante passo avanti.

Questa mattina l’Irccs Crob lucano, il Pascale di Napoli e l’Istituto dei tumori di Bari – è scritto in un comunicato – hanno gettato le basi per un istituto giuridico.

Il neonato Consorzio coordinerà e regolerà le iniziative comuni per lo svolgimento delle attività scientifiche e assistenziali.

Il Consorzio avrà sede a Mercogliano, presso il Crom, struttura di ricerca dell’Istituto Pascale di Napoli e va a rafforzare l’obiettivo della Rete che è quello di promuovere iniziative congiunte di sperimentazione e innovazione gestionale, attività di formazione professionale e sviluppo di progetti di ricerca oncologica traslazionale in rete.

Un altro passo in avanti compiuto anche nella prospettiva di realizzare il progetto più ambizioso: la nascita della Rete delle Reti oncologiche delle regioni meridionali per la condivisione di percorsi diagnostico-terapeutici e la presa in carico di tutti i pazienti affetti da tumore.

“Dalla prima convenzione interregionale” dice il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi “tra l’Istituto dei tumori di Napoli, l’Irccs di Bari e il Crob di Rionero in Vulture nel giro di un anno è nato un nuovo modello di sanità in grado di coniugare al meglio ricerca integrata, best practice con i bisogni in continua evoluzione.

Una svolta, insomma, per la assistenza oncologica nel sud Italia”.

“L’Alleanza Mediterranea Oncologia in Rete è cresciuta e sta prendendo forza” commenta il direttore generale dell’Irccs Crob Giovanni Battista Bochicchio “la firma di oggi che ha portato alla nascita della Società Cosortile AMORe è un nuovo ed importante tassello per la costruzione di una Rete oncologica nel Mezzogiorno che presta attenzione alle reali necessità assistenziali dei cittadini”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close