Calciosport

ECCELLENZA LUCANA: IL REAL SENISE S’INCARTA SUL NEUTRO DI NOVA SIRI CONTRO IL POLICORO

Giornata storta per i ragazzi di mister de Pascale che sul neutro di Nova Siri affondano con un rotondo sette a uno,   sotto i colpi di un Policoro quanto mai determinato che ha evidenziato, si spera per l’occasione, molti punti di debolezza della compagine Sinnica.

Una sconfitta giunta dopo una bella vittoria sul neutro di Bernalda contro il Ferrandina, che non lascia spazio ai commenti, ma a un calendario di impegni tra coppa Italia, dove si ritornerà di nuovo a sfidare il Policoro, campionato, tra quattro giorni arriverà la capolista lavello in riva al Sinni,  e tanto duro lavoro per superare questo momento negativo.

Le parole di mister De Pascale sintetizzano in modo chiaro l’incidente di percorso ” Partita storta, che  nel calcio per l’amor di Dio può  capitare, ma sicuramente con un risultato che provoca  vergogna  perché sia io ma penso anche i miei ragazzi nella loro carriera grande o piccola che sia stata fino ad oggi un risultato così ampio  penso non l’abbiano mai subito.

Quindi un  risultato che fa paura e che ripeto provoca vergogna, sconfitta  che è qui ci sta,   bravi loro nella nello sfruttare tutto il  negativo che c’è stato da parte dei miei perché oggi non si ‘è mai entrati in partita me ne ero accorto già dall’inizio c’era da  dare qualche consiglio in più ma mi rendevo conto che piu passava il tempo e più facciamo fatica  ad entrare in partita una squadra con tanta presunzione  è strano perché fino a oggi non lo non si è mai evidenziata,  venivamo da una grande prestazione, ripeto grande per stazione di Ferrandina andando a prendere tre punti importanti.

Non vorrei che quel risultato e quel tipo di prestazione ci abbia portato poi a sottovalutare quella che era la gara di oggi a cui ho prestato tantissima  importanza e ci tenevo in  modo particolare perché fra una settimana bisogna ritornare su questo terreno contro questa squadra in un’altra competizione che é la Coppa Italia e ci attende  una una partita difficilissima, ma ho chiesto loro di dare a una grandissima dimostrazione oggi per far capire che tra una  settimana quando ritorneremo qua  avrebbero trovato di fronte un’altra un’altra squadra,cosa che comunque confermo e penso.

Nulla, sconfitta da archiviare al più presto che sicuramente non verrà mai dimenticata, nell’arco della continuazione di questa nostra,  e un po di tutti carriera , perché un risultato pesante così é difficile da metabolizzare,  e da dimenticare.

Sconfitta dove ovviamente me ne assumo tutte e dico tutte le responsabilità sia per come è stata approcciata e soprattutto per come è finita.

Il tecnico é chiamato per il lavoro che fa a dover dare delle spiegazioni ovviamente, ai ragazzi ma soprattutto a me stesso, alla società, e ovviamente ripeto me ne assumo tutte le responsabilità del caso.

Ci attende una partita tra tre quattro giorni, una partita di un’importanza notevole contro una buona squadra che in questo momento occupa la prima posizione in classifica, nel calcio si dice che esiste la controprova, ben venga e ci prepariamo a questa che sarà una grande partita.

Difficile davvero ancora trovare parole per dare una spiegazione alla sconfitta sonora di oggi, ovviamente chiediamo scusa, io per primo, innanzitutto alla società che era presente oggi, ai nostri tifosi che ci seguono e ci tengono alle sorti della nostra squadra e della loro squadra, per cui siamo chiamati a chiedere scusa un po a tutti, non so fino a che punto possano servire ma é normale che debbano essere date.

Rimbocchiamoci le maniche, non eravamo fenomeni prima,  non siamo brocchi adesso, nonostante una sconfitta pesante e lo ripeto, il calcio è fatto di episodi e oggi ci ha detto no a tutti gli episodi,  ma ho visto una squadra spenta e con leggera presunzione e questo nel calcio non deve esistere.

Questo é un aspetto da cui bisogna ripartire, perché bisogna sempre aver rispetto per i nostri avversari, e sicuramente vanno affrontate con il massimo del rispetto,  poi é sempre il calcio che decide.

Nulla, recuperiamo le forze spese anche se oggi sono state minime per colpe nostre e ci prepariamo ad affrontare tre giorni in attesa di una partita, che come dicevo prima, é di grande importanza”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close