Media

TheFork Restaurants Awards – New Openings

Le 70 più interessanti nuove aperture o gestioni di ristoranti suggerite dai Top Chef e i 10 ristoranti più amati dal pubblico

Milano, 29 maggio 2018 – Quali sono i nuovi ristoranti consigliati dai grandi chef italiani? Quali insegne hanno saputo rinnovarsi nell’ultimo anno grazie all’inserimento di un nuovo chef o grazie a una nuova gestione?

TheFork Identità Golose lo hanno chiesto a 70 top chef dando il via alla prima edizione di TheFork Restaurants Awards – New Openings  www.theforkrestaurantsawards.it.

Non una competizione, ma un inedito progetto di scouting ideato con l’intento di valorizzare la dinamicità della ristorazione italiana.

“Con un passato da imprenditore, conosco le sfide che si incontrano lanciando una nuova azienda o introducendo cambiamenti radicali in una realtà già avviata. L’obiettivo di questa iniziativa, sviluppata con Identità Golose, è valorizzare chi ha avuto il coraggio di compiere queste scelte, premiando eccellenze che in breve tempo hanno saputo distinguersi.

Siamo onorati della collaborazione dei più grandi chef italiani, che con noi si sono impegnati a promuovere le novità del mercato. Continueremo a valorizzare le eccellenze emergenti anche in futuro” ha commentato Almir Ambeskovic, Regional Manager di TheFork.

Il coinvolgimento di 70 Top Chef, fra i più rappresentativi della scena gastronomica italiana, ha consentito di delineare un orizzonte nuovo che identifica e suggerisce al pubblico 70 nuove proposte ognuna delle quali rivela una storia che merita di essere raccontata e, soprattutto, rappresenta un’esperienza gastronomica d’eccellenza.

La selezione ha coinvolto locali che hanno aperto (o hanno introdotto un nuovo chef o rinnovato la gestione) nel periodo compreso tra gennaio 2017 e marzo 2018.

Lunedì 28 maggio, a Palazzo Pirelli, la premiazione delle 10 insegne più apprezzate dal pubblicoinvitato da TheFork ad esprimere il proprio gradimento e a votare il proprio ristorante preferito fra quelli segnalati dai Top Chef.

 

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *