Cultura ed Eventi

Matera 2019, Ods: Borgonuovo ospite del prossimo “Open Talk”

Sarà  il ricercatore Valerio Borgonuovo  il protagonista del prossimo incontro pubblico in programma venerdì  25 maggio, alle ore 18.30, al Casino Padula nell’ambito degli “Open talk” organizzati dall’Open Design School di Matera 2019.

L’ospite affronterà i temi dell’educazione permanente, dell’auto-terapia, del do-it-yourself, presentando il primo volume, in uscita per Nero Edizioni, interamente dedicato alla “Global Tools”.

In particolare Il talk si focalizzerà  su alcuni riferimenti pedagogici radicali ancora poco indagati all’interno dell’esperienza della Global Tools, programma sperimentale multidisciplinare di didattica del design fondato nel 1973. Verranno analizzati i suoi propositi tecnico-culturali espressi durante la sua attività teorica e laboratoriale e come scuola “senza allievi e neppure maestri”.

Particolare attenzione sarà rivolta alle pratiche e alle teorie di figure come Viktor Papanek, Ivan Illich, Stewart Brand, Paulo Freire, Riccardo Dalisi ed esperienze come quelle del Bauhaus Immaginista ad Alba, dell’S-Space a Firenze, dei laboratori nel Rione Traiano di Napoli o del gruppo Cavart nelle cave abbandonate del padovano.
Valerio Borgonuovo è ricercatore, curatore e project manager con una specializzazione post-laurea in Neuroscienze, Arte e Management della Cultura conseguita presso la TSM/Trentino School of Management.

Dal 2009 è impegnato nello sviluppo, curatela e divulgazione di iniziative e progetti editoriali per istituzioni pubbliche, private e no-profit nell’ambito delle arti visive, della cultura e della formazione, tra cui si ricordano il Museo Marino Marini di Firenze, il SALT di Istanbul, la Triennale di Milano, la Fondation d’Entreprise Ricard di Parigi e il Futura Center for Contemporary Art di Praga. È stato Assessore alle Politiche Culturali e Turismo del Comune di Pieve di Cento e consulente per l’Assessorato alle Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna.

Scrive periodicamente per artedossier e inoltre è co-autore insieme a Silvia Franceschini di “Global Tools 1973-1975 Quando l’Educazione Coincide con la Vita”, prima pubblicazione dedicata all’omonimo programma multidisciplinare di didattica del design fondato in Italia nel 1973 da figure e gruppi afferenti all’Architettura Radicale, all’Arte Povera e Concettuale (NERO, Roma 2018).

leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *