Comunicato Stampa

IL 17 GENNAIO A MATERA L’ASSEMBLEA REGIONALE DI LEGACOOP

Un maggiore protagonismo dei cooperatori per rispondere alle nuove sfide del territorio e incidere con forza sul cambiamento della società. Sarà questa la principale direttrice di discussione dell’assemblea dei delegati di Legacoop Basilicata che si terrà a Matera, nel salone della Camera di commercio, mercoledì 17 gennaio a partire dalle ore 15.

A un anno dal congresso, l’appuntamento statutario – spiega Legacoop in n comunicato – assume i contorni di una conferenza programmatico/organizzativa per portare a sintesi il lavoro svolto durante l’ultimo mandato e ricalibrare la macchina organizzativa regionale di Legacoop, a partire da un riassetto dei settori e della loro rappresentanza.

“L’intenso lavoro prodotto in questi anni e le condizioni al contorno che sussistono oggi in Basilicata offrono la possibilità di introdurre elementi di novità nella nostra geometria funzionale – dichiara il presidente regionale di Legacoop, Paolo Laguardia – investendo direttamente i cooperatori di maggiore peso politico e orientando la struttura su un ruolo tecnico di supporto e di servizio altamente qualificato, in modo da rispondere in modo ancora più organico e tempestivo ai bisogni della base sociale”.

Il nuovo modello, sbocco naturale della traiettoria che Legacoop ha percorso in regione negli ultimi tempi, punta a rafforzare il ruolo delle cooperative aderenti e a essere maggiormente attrattivo per quelle nuove, in modo da avviare una grande campagna di promozione della cooperazione, ovvero della forma imprenditoriale che meglio ha saputo resistere agli urti della crisi e che offre maggiore garanzia di solidità e rilancio occupazionale. Soprattutto in Basilicata.

Come previsto dalla legge regionale 12/2015, infatti, 4 milioni di euro rinvenienti dalla rimodulazione delle risorse della card carburante verranno allocati in un fondo rotativo per la promozione e lo sviluppo della cooperazione e permetteranno sia di consolidare l’esistente, sia di valorizzare nuove esperienze, con un’attenzione particolare per le workers buyout, per le cooperative di comunità e per i le start-up innovative. Altri strumenti che prendono il via proprio in questi giorni, come Resto al Sud e la Banca della terra, offrono prospettive di occupazione giovanile e, di conseguenza, possono finalmente arginare il fenomeno dello spopolamento.

“La Basilicata si presenta ancora una volta come un cantiere innovativo, una regione laboratorio per la cooperazione”, aggiunge Laguardia. Qui non solo il percorso di unificazione delle centrali di rappresentanza nell’Alleanza delle cooperative è in uno stato avanzato, ma le organizzazioni datoriali parlano ormai con un’unica voce. “Un patrimonio di valori che non dobbiamo disperdere, perché adesso ci sono tutte le condizioni per agganciare la ripresa e per rilanciare definitivamente il nostro territorio”.

Interverranno all’iniziativa Angelo Tortorelli, presidente della Camera di commercio di Matera, il presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella e il vicepresidente nazionale di Legacoop, Carmelo Rollo. Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale di Legacoop, Mauro Lusetti.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *