Cultura ed Eventi

Matera 2019. Lunedì 27, la lezione materana di Coccia: da Democrito alle stringhe

La filosofia greca riconobbe un legame profondo tra la matematica e l'armonia della musica e del cosmo intero.

Oggi la cosmologia pensa all’universo primigenio in termini di oscillazioni acustiche e la fisica delle alte energie guarda alle stesse particelle elementari in termini di vibrazioni di piccolissime corde.

Nati dal vuoto, siamo circondati da vibrazioni: onde sonore, elettromagnetiche e gravitazionali. Non possiamo stupirci se la musica ci emoziona, ci sta solo restituendo alla nostra natura di figli di questo universo.

A svelare la trama profonda che connette le prime intuizioni dei fondatori del pensiero filosofico antico e le conclusioni raggiunte dal pensiero scientifico contemporaneo è Eugenio Coccia, il direttore del Gran Sasso Science Institute (Centro di Studi Avanzati dell’INFN) e Professore Ordinario di Fisica all’Università di Roma “Tor Vergata”.

Fisico sperimentale, il suo campo di attività è la fisica astroparticellare, in particolare la ricerca e lo studio delle onde gravitazionali.

Sarà lui a tenere la quarta delle “Lezioni materane“, il ciclo didattico di Radio tre per Matera 2019, dedicato a “I Sud” ed esplicitamente ispirato alle “Lezioni americane” di Italo Calvino, in programma lunedì 27 maggio alle ore 19 a Casa Cava, ingresso libero fino a esaurimento posti.

A fare da contrappunto all’intervento del professore, “Da Democrito alle stringhe” la violinista materana Anna Maria Losignore che eseguirà musiche di J. S. Bach.

Una musicista di formazione classica, che negli ultimi anni ha aperto i suoi orizzonti: dalla musica leggera alla produzione video e alle colonne sonore. Conduce Rossella Panarese di Radio Tre.

Il prossimo appuntamento è con Sergio Fabbrini, il 17 giugno. Il direttore della School of Government della Luiss parlerà di Sud ed Europa

Partendo da una parola chiave, artisti, filosofi, scienziati e pensatori animano gli incontri con il caratteristico connubio di semplicità e precisione di Radio 3, da sempre impegnata nella diffusione e condivisione del sapere, per fare luce sulle tematiche introdotte dal dossier che ha portato Matera a diventare Capitale Europea della Cultura.

Nello spazio parallelo offerto da Radio 3, i temi fondamentali della cultura diventano occasione di dialogo sulla trasformazione di una città dal passato difficile, ma che con rapidità ed esattezza ha lavorato sulle sue molteplicità per rendersi calvinianamente leggera, senza paura di interrogarsi sul rapporto tra ciò che è stato e ciò che sarà, sugli ingredienti necessari affinché una comunità decida di riscrivere il proprio destino, sfruttando ogni elemento a propria disposizione – tradizioni, tecnologie, arti – per accrescere e affinare negli abitanti il senso di cittadinanza e comunità.

Le Lezioni Materane vanno inoltre a rinsaldare il legame tra la radio e Matera, che ospita per il nono anno – dal 13 al 15 settembre 2019 – i tre giorni di Materadio, un’occasione di festa per continuare a costruire insieme il panorama culturale e artistico della città.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button