Media

Papa Francesco ai giornalisti di Stampa Estera: umiltà chiave di volta della vostra professione

È l’umiltà la “chiave di volta” dell’attività giornalistica. Non “professionalità, competenza, memoria storica, curiosità, capacità di scrittura, abilità nell’indagare e nel porre le giuste domande, velocità di sintesi, abilità nel rendere comprensibile al vasto pubblico ciò che accade” che pure sono “elementi fondamentali della vostra professione”.

Così Papa Francesco in occasione del discorso che ha tenuto sabato ai membri dell’Associazione Stampa Estera in Italia.

“Il giornalista umile è un giornalista libero. Libero dai condizionamenti”, ha ricordato il Santo Padre. “Libero dai pregiudizi, e per questo coraggioso.

La libertà richiede coraggio”. E ancora: “Il giornalista umile e libero cerca di raccontare il bene, anche se più spesso è il male a fare notizia”.

Qui il testo integrale del discorso di Papa Francesco dove si parla anche di fake news (“il cibo avariato della disinformazione”), giornalisti uccisi (“la prima cosa che fanno le dittature è togliere la libertà di stampa”), minoranze come Rhoingya e Yazidi (“chi ne parla oggi? Sono dimenticati e continuano a soffrire”), migranti (“il Mediterraneo si sta trasformando in un cimitero”), ma anche “di quelle vite che vengono soffocate prima ancora di nascere”.

Tutte cose per cui Papa Francesco ha ringraziato i giornalisti ricordando la “fatica che comporta il vostro lavoro”.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button