Cultura ed Eventi

A LAGOPESOLE CELEBRAZIONE IX GIORNATA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO

Sabato 11 maggio, a partire dalle 11:00 nella cornice del castello di Lagopesole, “appuntamento con la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, giunta alla sua nona edizione, promossa dall’Associazione Italiana Sommelier, in collaborazione con i Ministeri delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, dei Beni e delle Attività Culturali, dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

In contemporanea con 20 città italiane, – si legge nella nota degli organizzatori – i tastevin della Basilicata – guidati dal presidente regionale, Eugenio Tropeano – celebreranno la Giornata nella splendida cornice del Castello di Lagopesole, a partire dalle 11:00, accolti dal sindaco di Avigliano, Vito Summa, e dalla direttrice del Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino”.

“A introdurre il tema di quest’anno, dedicato al “Turismo del vino e dell’olio” come fenomeno che registra crescita costante e inarrestabile, gli interventi di Stefania D’Alessandro, Capo panel del Comitato di assaggio professionale della Regione Basilicata, e Vittorio Restaino, Autorità di Gestione PSR 2014/2020 Regione Basilicata. A questi, si unirà l’intervento di Felice Mattia, Responsabile ufficio d’area di Potenza ICQRF, dedicato alle contraffazioni dei prodotti enogastronomici, argomento che proprio in questi giorni è balzato all’onore delle cronache.

Sempre attenta a promuovere iniziative che valorizzino al contempo luoghi e prodotti, con la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, l’AIS apre le porte di dimore prestigiose, scelte in base a un preciso legame con il mondo agricolo.

Le diverse iniziative sparse su tutto il territorio nazionale sono ospitate all’interno di edifici e siti archeologici di alto valore storico e artistico, permettendo di vivere l’assaggio del vino e dell’olio in una dimensione più ampia, fonte di storia e di ispirazione.

“Il contributo fornito dall’Associazione Italiana Sommelier – secondo il Presidente Antonello Maietta – riveste una rilevanza fondamentale, perché le competenze tecniche acquisite dai professionisti dell’AIS, unite a una profonda conoscenza del territorio, permettono di comunicare il variegato mondo che si cela dietro ogni etichetta”.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button