Cronaca

Comune di Senise il Commissario replica ad accuse M5S di inerzia ed inefficienza su vicenda strada statale Sinnica

Il Comune di Senise, in merito al comunicato pubblicato sulla stampa nonché su testate Social con cui venivano mosse accuse di inerzia ed inefficienza nei confronti degli Uffici Comunali per quanto attiene alla questione della chiusura della Strada Statale Sinnica all’altezza del Viadotto Fortunato, con la presente comunica quanto segue:

“Si premette che il Comune di Senise nel mese di giugno 2018 ha presentato alla Regione Basilicata un progetto per intervenire sull’area in questione ed in una zona piu’ a monte della Sinnica,pertanto, il fenomeno in atto era già “di fatto” segnalato in quanto in quella area ed aree limitrofe, stante la natura dei luoghi, negli ultimi anni si sono verificati fenomeni simili che pero’ non sono stati attenzioni in quanto non hanno causato danni e/o interessato infrastrutture pubbliche. 

La normativa a cui si fa riferimento (art.22 del DPR 327/2001) si applica per il regime ordinario delle espropriazioni per pubblica utilità, mentre nel caso di calamità naturali, dopo averne accertato i presupposti, occorre approvare un apposito provvedimento che attesti l’esistenza di uno stato di emergenza,cio’ al fine consente di eseguire interventi in materia di Protezione Civile su bene di proprietà privata.

Si precisa altresì che il Comune di Senise dal punto di vista amministrativo non ha alcuna competenza e nessun titolo giuridico che lo legittima ad emettere Ordinanze o eseguire lavori di somma urgenza di cui all’art.163 del D.Lgs. n.50/2016, in quanto lo smottamento non ha interessato alcuna infrastruttura di proprietà comunale.

Tutte le iniziative, compresa la richiesta di eventuale cessione a titolo gratuito al Comune dai proprietari delle aree interessate dal dissesto, sono state intraprese dal Comune poichè tutti gli altri Enti interessati hanno affermato di non avere competenza in merito alla esecuzione degli interventi.

La chiusura della strada è stata eseguita dal’ A.N.A.S che in via autonoma ha valutato che esistono pericoli per la pubblica e privata incolumità.

Con il riconoscimento dello stato di emergenza la Regione Basilicata sarà legittimata ad intervenire benchè la stessa sia un’area privata.

Senise 29 Aprile 2019

Il Commissario Straordinario

Dott. Alberico Gentile

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button