Cronaca

Consorzio di tutela IGP Peperone Senise Enrico Fanelli eletto presidente

Nel CDA Caterina Crocco,Alberto Donnaperna,Giuseppe Gazzaneo e Giuseppe Arleo

Con un incremento delle produzioni certificate, che si aggira attorno al 70% rispetto agli anni precedenti, con          l’ ingresso di aziende guidate per la maggior parte da giovani imprenditori agricoli aderenti al Consorzio di Tutela del Peperone di Senise IGP, sono stati eletti all’unanimità il nuovo Presidente e i membri del consiglio di amministrazione.

Enrico Fanelli, 37 anni, lucano, è il nuovo Presidente del Consorzio di tutela del Peperone di Senise Igp. E’ stato eletto all’unanimità dall’Assemblea dei soci riunita presso la casa Comunale a Senise, sede del Consorzio. Laureato in scienze politiche e relazioni internazionali, guida un’azienda agricola e lavora nel mondo della cooperazione.

Un momento molto importante per il nostro territorio, con l’avvento di “Matera 2019”- ha detto Fanelli–  Tutto il mondo inizia a sentir parlare della nostra regione e proprio da qui bisogna partire per la crescita dell’agroalimentare Made in Basilicata, che rappresenta una realtà da cui partire per far crescere economia ed occupazione”.

Proprio per questo mi adopererò, assieme al nuovo consiglio, per far conoscere il nostro amato Peperone di Senise Igp fuori dai confini regionali, ed a tal fine porteremo avanti l’attività di promozione, anche attraverso l’utilizzo di fondi comunitari, di cui il consorzio è già beneficiario con la collaborazione degli enti regionali.

Fanelli prende il timone di un Consorzio all’interno del quale negli ultimi 2 anni sono entrate a far parte nuove aziende.

Il Consorzio è stato fondato nel 1996, con il fine di promuovere e tutelare il Peperone di Senise. Nel 2015 è il Consorzio di tutela che conclude l’iter di riconoscimento IGP dal Ministero dell’Agricoltura.

L’attività svolta ad oggi ha visto non poche difficoltà. Fanelli ricorda come già dallo scorso anno ha iniziato a collaborare con il Presidente uscente a cui si dichiara riconoscente per aver creduto in lui.

Il Consorzio versava in una situazione di stallo, creatasi in quanto l’ente era sprovvisto di alcuni requisiti fondamentali per il suo esercizio.

Nel corso del 2018 in collaborazione con il Mipaaft si è provveduto alla modifica dello statuto sociale, all’approvazione del regolamento interno, all’approvazione delle etichette a marchio Igp ed alla modifica del disciplinare di produzione; tutti atti fondamentali per dare avvio alle varie attività di cui l’ente è titolato.

I dati fanno ben sperare poiché si riscontra infatti, un incremento rispetto allo scorso anno, con un aumento delle produzioni certificate di circa il 70%. Si riscontra inoltre l’ingresso di nuove aziende che hanno scelto di commercializzare il prodotto a marchio Igp.   

Alla guida del Consorzio Enrico Fanelli sarà affiancato da un nuovo consiglio direttivo composto da Caterina Crocco, Alberto Donnaperna, Giuseppe Gazzaneo e Giuseppe Arleo.

Si tratta di un consesso giovane, che crede nella crescita di questo nobile prodotto. A tutti i nuovi componenti Fanelli ha chiesto fin da subito, un impegno concreto e un aiuto diretto, con l’auspicio di prendere ogni singola decisione di comune accordo, con l’unico obiettivo della tutela e promozione del Peperone di Senise Igp.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button