News Musica

STEFANO COLLI “Guarda la notte” in rotazione radiofonica dal 21 gennaio

Dopo l’anteprima video di Repubblica (https://video.repubblica.it/edizione/bologna/guarda-la-notte-stefano-colli-canta-per-fantelli-e-per-la-lotta-alla-sla/324717/325335), del giorno 17 gennaio 2019 e la presentazione del progetto a Rai 3 “Buongiorno regione” e TGR, e Rai Radio 2 (Quelli che a radio 2) arriva il 21 gennaio, finalmente in tutte le radio, tv e negli stores digitali, il nuovo singolo di Stefano Colli, “Guarda la notte”, omaggio alla memoria del Fante (Gianluca Fantelli) precocemente scomparso a causa della SLA, coautore con Stefano di questo suggestivo brano.

“… mi hai fatto piangere, accidenti a te!”

“Questo è quello che mi ha scritto Gianluca Fantelli”, ricorda Stefano Colli “dopo aver ascoltato il suo testo messo in musica. E’ stata l’ultima volta che ci siamo sentiti, pochi giorni prima che la SLA ce lo portasse via”.

Così è nata “Guarda la notte“: Stefano ha chiesto a Gianluca di raccontarglii una storia e lui ha scelto di raccontare la sua, con un testo così sincero e profondo che anche la melodia è nata come naturale e spontanea conseguenza. “Incontrare Gianluca è stato un dono, mi dispiace solo averlo conosciuto nel momento più buio e difficile della sua vita e di averlo potuto ‘vivere’ poco, ma credo che sia la sostanza e intensità di un incontro a determinarne il valore, non la durata.  Ho avuto il privilegio di lavorare con lui a diversi brani, il più grande insegnamento che mi ha lasciato è riassunto nelle stesse parole del ritornello della canzone, parole apparentemente semplici, ma che racchiudono un mondo intero: ‘Guarda la notte e impara a vivere, guarda la notte e impara a sorridere’.

Per tutte queste ragioni, Stefano ha voluto fortemente, con la pubblicazione del brano, tentare di dare allo stesso un adeguato risalto e la massima diffusione, affinché siano ricordati Gianluca, la sua arte, la sua sensibilità artistica e soprattutto sia portata avanti la sua battaglia.

In questo percorso l’artista è supportato dall’associazione “Io vivrò”, http://iovivro.org, una bellissima realtà che Gianluca stesso ha fondato il 27 Luglio del 2009 insieme ad un gruppo di amici e che si pone come mission la lotta alla S.L.A., sclerosi laterale amiotrofica (la terribile patologia neuro muscolare progressiva dalla quale lui stesso è stato colpito), con un pensiero particolare rivolto ai bambini  disagiati di tutto il mondo, al fine di consentire loro una vita sana e dignitosa.

L’associazione è, infatti,  attivissima nella raccolta fondi destinati all’aiuto dei malati di S.L.A. e le loro famiglie, anche attraverso adozione di  bambini a distanza e partecipando alle lotte per i diritti dei disabili. Hanno contribuito, ricambiati, al lavoro di altre associazioni come ad esempio ASSISLA e FANEP, e sono sempre prima linea, a lottare contro le ingiustizie, fisiche e sociali.

A loro vuole andare il contributo di Stefano e tutto il suo team,  aiutandoli, con la diffusione del brano e relativo video, ad ottenere una maggiore visibilità e supporto da parte del pubblico e delle istituzioni.

 

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button