Cronaca

Real Senise-Pomarico: vince la solidarietà

La solidarietà scende in campo e lo fa attraverso un abbraccio lungo otto metri intorno al quale si sono stretti i giocatori del Real Senise e del Pomarico.

Nella 20° giornata del campionato di Eccellenza lucana, il match che si è disputato allo stadio “Gian Battista Rossi” è stato sicuramente il primo momento per i cittadini di Pomarico per distrarsi, per quanto possibile, anche solo per 90 minuti, dalla terribile tragedia che li ha visti tristemente protagonisti.

Dopo la frana che tra il 25 e il 29 gennaio scorso ha interessato il centro storico della cittadina materana, sgretolando letteralmente alcuni edifici e che ha portato allo sgombero di 26 famiglie, è ancora una volta un campo di calcio il simbolo della fratellanza.

“Solidarietà alla comunità di Pomarico”, è il messaggio riportato sullo striscione che il presidente del Real Senise, Vincenzo Clemente, ha fortemente voluto in campo sin dall’inizio della partita. “È solo un piccolo gesto per esprimere tutta la nostra vicinanza agli amici di Pomarico – ha dichiarato patron Clemente.

Non potevamo restare indifferenti di fronte a questo triste avvenimento che inevitabilmente tocca ognuno di noi. Scendendo in campo ho voluto far sentire ai ragazzi e ai tifosi del Pomarico che siamo al loro fianco”.

Prima del fischio dell’arbitro, il presidente Clemente ha voluto salutare la squadra del Pomarico per ribadirgli tutto il suo sostegno. E non importa quale sia stato il risultato finale. A vincere al “Rossi” di Senise è stata la solidarietà.

 

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button