Cronaca

‘Io sono lucano’, il marchio Coldiretti Per distinguere e promuovere le produzioni della Basilicata

Otto mesi di sperimentazione nel corso del 2019 con l’avvio di un progetto pilota di filiera e la concessione ai produttori agricoli lucani del marchio “Io sono lucano”: è il percorso del progetto “Obiettivo 100% Lucano” realizzato e promosso dalla Coldiretti di Basilicata per distinguere e promuovere sul mercato alimentare le produzioni agricole locali. Il marchio è stato presentato , in una conferenza stampa, a Matera.

“IO SONO LUCANO” Si tratta di un brand che dovrà divenire sinonimo di garanzia e autenticità delle aziende agricole lucane, ha dichiarato  Marco Saraceno, coordinatore delle filiere “la valorizzazione agroalimentare è l’unico modo, insieme al turismo, per evitare il profondo spopolamento che sta subendo l’area interna del territorio lucano”.

Sono intervenuti Michele Somma, presidente della CCIAA Basilicata, Gianfranco Romano, presidente Coldiretti Matera,Luca Braia, assessore regionale Politiche Agricole e Roberto Cifarelli, assessore regionale Politiche di Sviluppo.

“Si tratta di un marchio che  dovrà divenire sinonimo di garanzia e di autenticità e accompagnare i prodotti, le aziende e le filiere che aderiranno al programma – ha evidenziato il direttore Mattia –  dando visibilità a caratteristiche misurabili ed oggettive delle produzioni stesse e, al tempo stesso, raccordarle al territorio di origine e a valori emozionali ed evocativi.

Più precisamente, s’intende dar vita ad una brand architecture in grado di conferire un’entità forte e comune all’agroalimentare lucano, accompagnata da un programma di R & S e da una solida strategia di sviluppo in termini di riconoscimento dei prodotti e del loro posizionamento competitivo”.

Per garantire il corretto uso  del marchio ai licenziatari, prevista la sottoscrizione del  Regolamento d’uso del Marchio (registrato al Ministero per lo  sviluppo economico), l’approvazione del Disciplinare tecnico di  filiera (Dtf), documentazione per garantire la rintracciabilita’  ed i requisiti di idoneita’ agricola, origine e controllo del  prodotto a marchio “Io sono lucano”, a partire dalle imprese  agricole fino alla consegna del prodotto confezionato presso i  distributori.

Nel corso dell’iniziativa  sottoscritto un accordo pilota per la valorizzazione delle produzioni agroalimentari a marchio “Io sono lucano” finalizzato a contribuire concretamente all’affermazione di logiche organizzative e produttive tese a salvaguardare i valori etici ed economici dell’agroalimentare lucano”.

L’accordo, che ha la durata di nove mesi, comprende “anche la commercializzazione dei prodotti agricoli non trasformati e prevede che i prodotti ottenuti saranno proposti e confezionati in unità consumo concordati con i partner commerciali delle filiere, i quali recheranno chiara l’indicazione di prodotto ottenuto interamente da prodotto lucano, mediante l’utilizzo del marchio ‘Io Sono Lucano’ “.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *