Calcio & sport

Pot-pourri Spesì Pallacanestro Senise terza sconfitta al supplementare

Spiego per prima il titolo. In questo post parlerò di tante cose, anche dell’ultima partita a Portici e dell’attesissimo derby di domani 23 contro la Corporelle Potenza.

Cominciamo dalla partita Portici2000-Pallacanestro Senise. Terza sconfitta, seconda persa al supplementare, 72-68 il risultato finale, 59-59 sono i tempi regolamentari.

Su facebook subito dopo la sirena finale dei tempi regolamentari ho scritto “partita rubata dagli arbitri”. Non era una critica a come hanno arbitrato, tranne la prima metà del primo quarto, per tutta la partita hanno arbitrato bene ed in modo imparziale.

Gli è mancato il coraggio di fischiare almeno uno dei due falli contemporanei fatti su Coluccio che stava tirando (eravamo anche in bonus) ad 1 secondo dalla fine. Poi Coluccio poteva anche sbagliarli tutti e due i liberi, ma anche metterne solo uno, e tutto cambiava.

A discolpa (termine esagerato, ma non me ne viene altro, la vecchiaia) oltre al mancato utilizzo di Lo Tufo, e l’assenza di Valerio Daranno, anche un leggero infortunio di Mario Ruggieri, che ne ha limitato sia il minutaggio che la sua grinta quando era in campo.

Superlativo Gabriel Gonzales, e non solo per i 24 punti segnati.Per i tabellini vi metto il link su playBASKET .

Gara che si poteva vincere, ma per vincerla bisognava avere un atteggiamento diverso, e non passivo come quello avuto. Sempre dietro, sempre a vedere cosa faceva l’avversario, ad adeguarsi al suo gioco, a non imporre il nostro, alle iniziative individuali.

A 4 minuti dalla fine il risultato era 59-50. E’ bastato giocare concentrati e di squadra per segnare 9 punti e non subirne nemmeno uno. Gioco aggressivi e deciso. A 49 secondi il riaggancio. Abbiamo avuto più volte la possibilità di segnare, ma con il pareggio è finito anche il gioco di squadra, si è tornato alle giocate individuali, ed il Portici, che sembrava intontito, ha poi sfruttato la sua panchina lunga e quindi la maggiore freschezza, per vincere, e meritatamente, nel supplementare.

Era anche  l’ultima del girone di andata. Finisce con il Portici , il Basket Koiné e la Corporelle Potenza al primo posto (da regolamento prima la Corporelle, avendo vinto lo scontro diretto) con 18 punti. Seguiamo noi con 16 punti e la Polisportiva Pro Cangiani con 14. Un girone quindi molto equilibrato.

La formula del campionato, dopo l’andata e il ritorno, prevede una fase ad orologio, con ulteriori 6 partite, ma dell’altro girone. I punti della prima fase si sommeranno a quelli della prima fase L’altro girone, il girone A, vede due squadre al comando, il Roccarainola e SC Torregreco con 20 punti Dopo ci saranno i play-off, con la partecipazione delle prime otto dei due gironi, che si incrociano nuovamente.

Parliamo del Senise. Ottimo girone, anche oltre le aspettative. Solo tre sconfitte, una netta, contro il
Sant’Antimo nonostante la differenza di classifica, squadra ostica nelle mure amiche, ha vinto tre incontri, tutti in casa.Le altre due ai supplementari. rischiando di vincerle entrambe, ma prima, nei 40 minuti. Ci sono mancati e tanto, i minuti in campo di Simone Lo Tufo.

Bravi a far sentire il meno possibile la mancanza il giovane Pasquale Coluccio e il nuovo arrivato Mario Ruggieri, Però ci auguriamo in campo Simone in campo pienamente recuperato, la sua intelligenza in regia, e i suoi punti possono essere l’arma in più.

Delle squadre incontrate, quelle che mi hanno impressionato di più sono proprio il Portici e la Corporelle Potenza, senza dubbio due roster completi e che possono far male con tanti giocatori.

E non è un caso se sono al primo posto, primo posto per il momento già confermato dal Portici2000 che ha già giocato questo turno, nello scontro con la terza capolista, il Basket Koinè, 81-68 il risultato finale. Vittoria esterna anche per il Sant’Antimo che vince sul campo del Salerno 71-56.

E parliamo della partita di domani. Palla a centro alle 18,00 alla palestra Vito Lepore.
Il Centro Corporelle Basilicatanet.it vorrà riscattarsi dalla sconfitta a Senise, e proseguire al primo posto. A Senise vincemmo, ma fu durissima, solo grazie ad un ultimo quarto giocato in maniera impeccabile, difesa aggressiva e intelligente, attacco chirurgico.

Una sfida nella sfida, quella del re dei marcatori. Continua ad esserlo Lino magic Durante, ma il vantaggio che aveva su Simone Ginefra si sta assottigliando. Finora segnati 233 punti da Lino, 221 da Simone.

Appello a tutti i senisari che per un motivo o l’altro sono a Potenza, ma anche a tutti i simpatizzanti della squadra, di Senise o no, venite a fare tifo per la squadra del presidente Totaro. Insomma, fateci sentire a casa nostra.

Peppino Vignola

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *