Politica

A POTENZA IL 15/12 L’ASSEMBLEA CD + EUROPA + BASILICATA

Sabato 15 Dicembre 2018 al Grande Albergo di Potenza, dalle 10 si terrà l’Assemblea fondativa regionale di +Europa +Basilicata che partendo dall’esperienza consolidata di Centro Democratico costruisca la nuova stagione politica lucana proiettata verso le prossime scadenze elettorali europee, regionali ed amministrative. “Non a caso presenteremo anche il nuovo simbolo proiettato verso le prossime consultazioni – si legge nella nota – valutando che +EUROPA è l’unico partner del Centrosinistra in ascesa nei sondaggi e nelle azioni che va mettendo in campo a livello nazionale.

L’esperienza degli ultimi anni con l’adesione convinta al Centrosinistra, è stata segnata da altalenanti rapporti fatti di rispetto dei ruoli e delle condivisioni alle scelte solo in alcuni particolari momenti che hanno segnato non poco la qualità del confronto a livello regionale ed a livello comunale.

Con il disastro della città di Potenza sempre più allo sbando e la indicazione, contro la nostra volontà, di un assessore regionale che appena sostituito è diventato alternativo al Presidente che lo aveva nominato.

Da qui si può solo ripartire, senza inseguire il modello, ormai fallimentare, che il Pd con il suo schema aveva messo in campo con interessanti momenti di aggregazione per le altre forze moderate e riformiste.

Verso le elezioni regionali, Sarà sulle questioni che vanno oltre gli schieramenti che invece proveremo a dettare una idea di nuova politica, analizzando lo stato di crisi generalizzata esasperata da elementi di preoccupante qualunquismo e personalizzazione della politica che ha segnato non solo i vecchi esponenti dei singoli schieramenti, ma sembra coinvolgere anche chi si propone con nuove ricette.

Analizzeremo il futuro possibile della Regione Basilicata, della difesa o dell’ampliamento dei suoi confini, delle politiche sociali da mettere in campo per bloccare lo spopolamento ed evitare fenomeni di emigrazione confusa che oggi interessa sempre più i genitori-nonni, della battaglia vera per aumentare l’occupazione e del contesto generale nel quale inserire il disegno di rafforzamento di un’area urbana come quella materana e contrastare l’indebolimento dell’area urbana potentina. Più politiche comprensoriali meno politiche territoriali limitate ai singoli comprensori”.

Condividi sui social
leggi di piu'

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button