Media

Una ragazza inglese vince un Turner Prize per un cortometraggio girato con il suo iPhone

Gli smartphone del colosso di Cupertino possono registrare video in qualità 4K,con stabilizzazione ottica ed una fluidità accettabile, caratteristiche sufficienti per permettere di poter partecipare ad un concorso e di vincerlo.

La fortuna vincitrice è Charlotte Prodger che ha usato il suo iPhone per registrare un cortometraggio di 32 minuti. Il video ha come tema un viaggio in Scozia. Charlotte mostra i vari spostamenti con l’occhio del suo dispositivo, mentre si sposta tra terre nebbiose e mari calmi.

Prodger, nata a Bournemouth nel 1974 e formatasi alla Goldsmiths di Londra e alla Glasgow School of Art, si aggiudica il premio di 25mila sterline sbaragliando gli altri finalisti della competizione: Forensic Architecture, Naeem Mohaiemen e Luke Willis Thompson, ai quali verrà riconosciuto un premio di “consolazione” di 5mila sterline.

Turner Prize, premio istituito nel 1984 e tra i più ambiti e prestigiosi dell’arte contemporanea, bramato da tutti gli artisti britannici di nascita o che risiedono in Gran Bretagna che si siano distinti per un importante progetto espositivo.

Il suo BRIDGIT ha portato al primo premio del Turner Prize. Si tratta di un premio inglese che ha un valore di 25.000 sterline, pari a circa 28.000 euro.

“Mi sento molto onorata, stupita molto. È piuttosto surreale. È adorabile. Vivrò grazie al premio. Pagherò il mio affitto le tasse per lo studio ed alcune fatture. Forse ci sarà una piccola sorpresa … probabilmente una bella giacca. Non chiedetemi altro su questo”.

Ha dichiarato la donna nel ricevere l’onorificenza. Tim Cook ha anche dato risalto alla notizia mediante un tweet, sottolineando ovviamente il fatto che il corto è stato girato con l’iPhone.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *