Cultura ed Eventi

L’Italia a Expo 2020 Dubai con Matera Capitale Europea della Cultura 2019

Firmata oggi a Matera nella sala delle Arcate di Palazzo Lanfranchi un’intesa di collaborazione

20 Ottobre 2018. La rete delle capitali europee della cultura può diventare in vista dell’Expo di Dubai nel 2020 una formidabile leva per il rafforzamento del dialogo e della cooperazione tra l’Europa e la vasta area dei Paesi che, dal Mediterraneo all’Asia e al Nord Africa, convergeranno sulla prima Esposizione Universale mai tenuta in un Paese arabo.

L’Italia, che parteciperà a Expo 2020 Dubai portando all’attenzione del mondo le eccellenze, i talenti e le competenze della propria creatività, si propone di facilitare e incoraggiare iniziative e progetti comuni, per coinvolgere le capitali europee della cultura in una grande operazione di diplomazia culturale, in linea con gli obiettivi dell’Agenda Europea della Cultura e che trovi momenti di rappresentazione e comunicazione nell’evento del 2020.

Un evento mondiale che, esattamente oggi, tra due anni, si svolgerà nel luogo dove idealmente si uniscono 3 continenti, due mari di importanza strategica e oltre 3 miliardi di persone.

Il Commissariato italiano per Expo 2020 Dubai e la Fondazione Matera Basilicata 2019 hanno firmato a Matera un accordo di collaborazione per lavorare insieme verso questo entusiasmante traguardo, un percorso durante il quale le migliori produzioni originali italiane possano intraprendere un cammino che da Matera 2019 arrivi fino a Dubai 2020, al di fuori perciò dei confini nazionali e territoriali, verso il mondo dei Paesi emergenti e delle nuove grandi potenze, verso le loro culture e i loro saperi.

Con questa importante intesa di collaborazione il Commissariato per Expo Dubai 2020, la Fondazione Matera Basilicata 2019 insieme con il network delle Capitali europee della cultura per portare a Expo2020 le iniziative e i progetti che contribuiscono alla creazione di nuove policy innovative, nazionali e internazionali, favoriscono la maggiore circolazione delle produzioni nazionali originali, promuovono i talenti emergenti, incoraggiano la creazione di nuove competenze, la mobilità degli operatori, il turismo sostenibile, l’innovazione digitale e la visitors experience.

Iniziative e progetti che esprimano il valore insostituibile della cultura e delle industrie creative nei processi di sviluppo e innovazione delle Città.

“Siamo orgogliosi dell’intesa siglata oggi con la Fondazione Matera Basilicata 2019”, ha commentato Paolo Glisenti, Commissario Generale di Sezione dell’Italia per Expo 2020 Dubai.

“Matera costituisce il punto di riferimento di tutte le Capitali Europee della Cultura verso Expo 2020 Dubai per sviluppare un network di attività culturali e artistiche che possano rappresentare il meglio della cultura europea.

L’accordo firmato oggi è un tassello importante per creare rapporti con altri Paesi in un’ottica di networking e collaborazione in vista di un evento globale di tale rilevanza”.

“Siamo molto onorati di poter portare l’esperienza di Matera 2019 nel Padiglione Italia ad Expo Dubai 2020 – ha sottolineato il Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri – L’Italia è un luogo di cultura ma anche una regione d’Europa, ed è per questo che Matera 2019 si pone come piattaforma per tutte le Capitali Europee della Cultura che vogliono connettersi a noi per portare le proprie esperienze all’Expo.

Nel dibattito mondiale fra partecipazione e paura, Matera 2019 con il suo dossier “Open Future” si proietta verso la collaborazione e il dialogo, aprendo un confronto anche con i Paesi dell’area a cavallo tra Asia e Africa che ospiterà l’esposizione”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close