News Musica

Sorry Mom! in collaborazione con Pyramid Sas è lieta di annunciare la pubblicazione del primo singolo: “Son Contento” del Cantautore Italiano Alfonso

Son Contento” è il primo singolo del giovane cantautore Valerio Savini, in arte Alfonso, brano contenuto nel suo 1° album intitolato

“1 kg di problemi e 2 etti di insalata”

In un mondo preconfezionato dove il prodotto perfetto si trova sempre in prima fila sullo scaffale, Alfonsoè (metaforicamente) quel prodotto che nessuno ha ancora toccato, quello finito in fondo dietro a tutti gli altri. E la confezione del CD richiama in maniera evidente la confezione di un prodotto da supermercato.

Son Contento” è un brano che racconta la sfortunata circostanza di perdere la propria casa, non avere più un tetto, dormire sul pavimento della stazione ma nonostante tutto, essere felici.  Questa avversità è figlia ormai della società dei nostri giorni: i cellulari ti rimbambiscono, parli sempre di più con le mani e ti isoli tanto da non socializzare più con gli altri.

Il brano è accompagnato da un suggestivo video d’autore che vede protagonista alla regia William9, uno dei registi più visionari e creativi che abbiamo in Italia e realizzato con la produzione curata da Alessandra Scirano per Sedici:9 e Piersante Di Biase per Pier Pank Power Production con l’aiuto dei ragazzi di Overclock Crew

<<… “Sono in uno stadio irrecuperabile, purtroppo vivo parte della mia giornata utilizzando tastiere, cerco sempre di auto criticarmi, in pratica nel brano “Son contento” mi prendo in giro da solo. Appena iniziata questa rivoluzione tecnologica dei cellulari, chat, social network, ho fatto subito un uso spropositato dei miei nuovi apparecchi, fino a quando un giorno mi sono accorto di non riuscire più a scrivere bene con penna e foglio di carta…diciamo che da lì in poi ho cercato di mettermi uno stop, e mi esorcizzo con le parole “ESCI DA QUEL COSO, ESCII” e non succede nulla…e subito dopo posto un selfie” …>>, così Alfonso descrive le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere questo primo singolo.

ALFONSO

Alfonso è un giovane musicista lodigiano classe 1994, cresciuto sulle sponde del fiume Adda.  Sin dall’adolescenza intraprende studi di percussioni nell’accademia della sua città.  All’età di 15 anni inizia la sua esperienza come batterista in una band punk italiana e contemporaneamente resta incuriosito dagli strumenti a corda.  Da quel momento inizia la sua conoscenza e sperimentazione con vari altri strumenti come basso, chitarra, pianoforte, sassofono e prova l’emozione di stare in piedi su un palcoscenico.

Nel 2015 avvia la sua carriera da solista, profondamente influenzato dal cantautorato italiano. Scrive i primi testi e musiche ispirandosi ad autori come Rino Gaetano, Renato Zero, Lucio Dalla.

 Nel 2016 ad un contest per band emergenti a cui non partecipa, incontra Marco Biondi (noto speaker di Radio Deejay, Radio 105 e per 10 anni Direttore Musicale di Virgin Radio) e PF Colombi (attuale programmatore musicale di Virgin Radio) e consegna a loro il suo primo demo formato da 4 canzoni incise solo con voce, chitarra acustica e clavietta. Il giorno dopo i 2 ascoltano subito il demo e restano colpiti dalla sua voce particolare, forte e roca e dalla scrittura dei pezzi che è particolarmente originale. Da quel momento Marco e Filippo svolgono il ruolo di Direttori Artistici e aiutano Alfonso a sviluppare la sua musica ed il suo progetto. Negli ultimi 2 anni Alfonso ha creato una sua band, che lo accompagna nei concerti, scrivendo in contemporanea diverse nuove canzoni, 7 delle quali formano il suo primo album “1 kg di problemi e 2 etti di insalata” pubblicato pochi giorni fa.

Parlando del suo EP d’esordio dice Alfonso: <<. “È un concept album, il disco parla di questo mondo perfetto dove sopra gli scaffali trovi tutti i prodotti ben allineati e con delle grafiche stupende.  Ma vi siete mai chiesti come si sente il prodotto finito in fondo? “. 

1 kg di problemi e 2 etti di insalata” parla di tutto quello che si vede da laggiù per ricordarvi che la vita da imperfetti è quella che vi portate a casa ogni volta che scegliete di essere voi stessi” >>.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close