Cultura ed Eventi

Il 29 settembre arriva Dreamland, viaggio onirico nei due Sassi

Si terrà sabato 29 settembre, alle ore 22, Dreamland, un viaggio onirico nei due Sassi promosso dalla Fondazione Matera-Basilicata2019 con la direzione artistica di Paolo Irene.

Una manifestazione che, anche in questo caso, mette al centro il coinvolgimento dei cittadini perchè ciascuno possa sentirsi protagonista del cammino verso il 2019.

La musica e la luce si divideranno nelle vie dei due rioni Sassi per rincontrarsi alla grande festa in piazza San Pietro Caveoso, dove la bandarmonica diretta da Claudio Mola e Gianni Grilli per gli ottoni, suonerà le musiche antiche della Lucania.

“I due Sassi, Caveoso e Barisano – spiega Irene – rappresentano due degli infiniti tunnel spazio temporali dove la musica e la luce si perderanno incanalandosi e correndo veloce per poi rifondersi al centro dei due Sassi, nella piazza San Pietro Caveoso.

Ogni cittadino potrà pertanto scegliere se stare dalla parte ritmica del Caveoso o dalla parte armonica del Barisano”.

Ad accompagnare la banda ci saranno i personaggi della mitologia lucana di Raffaele Pentasuglia, gli artisti de “Lacaposciuc” di Michele Lampiao Noviello e i cento cupa cupa in terra cotta costruite con Rino Locantore che suoneranno i cittadini.

Sono aperte le iscrizioni ai laboratori d’arte curati da Raffaele Pentasuglia, che si terranno il 27, il 28 e il 29 settembre dalle ore 15 alle ore 17.

Ai laboratori finalizzati a realizzare grandi maschere di cartapesta da utilizzare per la sfilata, possono partecipare tutti i cittadini. Per iscriversi basta mandare una mail al seguente indirizzo: dreamlandmatera@gmail.com. I laboratori saranno aperti ai primi 50 cittadini che si iscriveranno.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento si terrà giovedì 27 settembre, alle ore 10.30, nella sede della Fondazione Matera-Basilicata2019, in via La Vista 1.

Interverranno il presidente, Salvatore Adduce, il direttore generale, Paolo Verri, Paolo Irene oltre ad alcuni dei protagonisti di questo viaggio.

 

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close