Cronaca

Mediaset svela i piani radiofonici: sbarco in Spagna, nasce Virgin RadioTv, in arrivo la piattaforma UnitedMusic

Venerdi’ sera a Milano Mediaset ha presentato la nuova stagione radiofonica che da poche settimane si è arricchita di Radio MonteCarlo confermando il primato nazionale del gruppo con il 17.6% dell’ascolto nel quarto d’ora medio .

Prima di raccontare le tante novità in arrivo nei palinsesti di 105, Virgin, R101 e  Subasio, sul palco del Fabrique si sono avvicendati  Marco Giordani, cfo di Mediaset, Stefano Sala,  amministratore delegato di Publitalia e Paolo Salvaderi, ad di RadioMediaset che hanno annunciato una serie di importanti operazioni e progetti sul fronte radiofonico e digitale.

Giordani ha detto che Mediaset sta valutando lo sbarco radiofonico in Spagna dove il gruppo è già presente con Mediaset Espana.  “Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo dati, la redditività delle attività radiofoniche (rapporto Ebit-ricavi) è al 20%, due anni prima delle stime del piano finanziario.

Questo significa che siamo bravi ma anche che l’editore ci ha subito chiesto di fare di più.

Quindi ora la sfida si sposta per prima cosa sul fronte digitale e poi su un eventuale ampliamento del mercato radio all’estero. Stiamo infatti valutando operazioni in Spagna dove il gruppo è già presente”.

Sul tema Giordani, in un incontro successivo con la stampa, ha precisato che Mediaset in Spagna sta pensando a una “espansione organica, non ad acquisizioni.

Potremmo adottare il modello francese di Nrj spingendo sul digitale che permette di superare i limiti di una concessione”.

Le radio Mediaset a fine anno dovrebbero registrare un margine prima degli oneri finanziari (Ebit) “vicino alle due cifre” e ricavi netti più vicini ai 70 milioni che ai 60 di piano.

Lo ha detto l’amministratore delegato di RadioMediaset, che ha anche  annunciato la nascita nella prima settimana di ottobre di Virgin RadioTv sul canale 157 del dtt.

Ringo sarà il direttore creativo della rete che adotterà un mix di programmi e  clip. Salvaderi ha precisato che, a differenza di altre radio, non sarà in simulcast, “non trasmetteremo la radio in diretta, perchè è un modello a cui non crediamo”.

Altra novità annunciata da Salvaderi è il lancio a gennaio della piattaforma UnitedMusic, aggregatore di contenuti audio e musicali diretto da Mario Volo.

Già presente online come terminale delle web radio tematiche di 105, UnitedMusic viene trasformata in una piattaforma  internazionale dove raccogliere brani, podcast, programmi, e tanto altro materiale musicale proveniente da tutto il mondo.

Anche l’amministratore delegato di Pubblitalia, Stefano Sala, ha dato buone notizie dal fronte pubblicitario dicendo che “la raccolta pubblicitaria di Mediaset sui canali televisivi in Italia a fine anno sarà positiva”.

Sala ha aggiunto che i primi 8 mesi del 2018 sono in crescita del 4% e che “nei prossimi mesi sconteremo ovviamente l’assenza della Serie A e della Champions League, ma per l’intero anno confidiamo in un risultato positivo”.

Venendo alla novità nei palinsesti delle radio di Mediaset, Salvaderi ha detto che sull’ultima arrivata, Radio Monte Carlo, il gruppo comincerà a mettere mano col nuovo anno precisando che si tratta di un’emittente che “arricchisce l’offerta editoriale di RadioMediaset grazie al posizionamento unico dell’emittente ascoltata da un target di alto profilo, colto, adulto e dotato di un’elevata capacità di spesa”.

 

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close