News Musica

Torna Myale con il suo personalissimo indie pop: l’artista toscano presenta la nuova attesissima release L’Innaffiatoio!

L’abbiamo aspettato con impazienza sin dal lancio del videoclip di Voglio Heather, singolo d’anteprima omaggio alla grande Heather Parisi e ai mitici anni ‘80, adesso possiamo finalmente godercelo a tutto volume: arriva L’Innaffiatoio, grande ritorno di Myale – al secolo Alessio Peruzzi – con un nuovo carichissimo album targato Areasonica Records!

Già l’assaggino del suo nuovo disco era fieramente approdato, nel maggio scorso, sulle migliori radio indipendenti italiane conquistando il pubblico con la sua nostalgica ironiaMyale aveva poi diffuso alcune anticipazioni sull’album in occasione di diverse interviste – ricordiamo la folle ospitata all’interno del format Villaggio Caposlump di Radio Stonata e l’interessante approfondimento ai microfoni della capitolina Radio FinestrAperta.

Ora, finalmente, ecco L’Innaffiatoio: dieci tracce di un indie pop italiano con contaminazioni d’oltreoceano caratterizzato da un sound fresco e attuale, brani accattivanti che hanno come comune denominatore le tracce che gli altri lasciano sulla nostra pelle nel corso della vita, comprese le cicatrici e, perché no, i bei ricordi. Il lancio dell’album è accompagnato dal videoclip del primo singolo estratto Gli Occhi: un’insolita ricerca dell’amore perduto per un video ironico e divertente da godersi dall’inizio alla fine. Caratterizzato da un indie pop d’autore fortemente identitarioGli Occhi si presenta condito da un pizzico di genuina malinconia della quale si serve per raccontare di una storia finita e di qualcuno che non riesce a rassegnarsi e andare avanti.

“Volevo fare un disco più ragionato, senza troppe pressioni insomma”, ci dice Myale“questo è finalmente un disco che mi rappresenta, con cui posso dire a tutti chi sono”.
L’Innaffiatoio è disponibile all’acquisto su iTunes, per ascoltare Gli Occhi invece vi basterà accendere la radio o cliccare su Youtube!

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *