News Musica

MOMA: Your Face Is Like A Tweet

 

Nel settembre del 2018, presentano il loro nuovo singolo Y.F.I.L.A.T., Your Face Is Like A Tweet,
brano che illumina i social network sotto due luci differenti, dalla costruzione di una rete di relazioni
e contatti globale al progressivo isolamento degli user più accaniti. Il brano è accompagnato da un
videoclip, girato a Faenza, che presenta la giornata di un giovane social-addicted dal suo
risveglio sino a sera. La band fa capolino di tanto in tanto per poi trascinare il ragazzo ad un
concerto con un epilogo sorprendente e drammatico.

L’album dei MoMa, A Permanent State Of Transition – “in uno stato di transizione permanente”,
nasce dalla loro sensazione di vivere in un momento storico di continui e profondi
cambiamenti dove tutto è in divenire. Il filo stilistico musicale che lega le dieci tracce
dell’album incarna questa sensazione di eterna trasformazione snodandosi attraverso
l’alternarsi armonioso del rock, prima più duro, poi più morbido e melodico in una piacevole
altalena che fa dà sfondo a chiari influssi di prog: le linee di chitarra, i giri di basso e i ritmi
coinvolgenti di batteria sono impreziositi da vocalità sporche e graffianti che danno all’intero
lavoro un retrogusto acidulo di richiami al punk. Le tematiche dell’album spaziano dai
rimorsi, alla morte all’amore, passando per le emozioni che solo la musica, vissuta e suonata,
può dare. Non mancano riferimenti a temi sociali come il razzismo e la lotta
all’imbarbarimento sociale attuale

Il brano viene accolto positivamente in radio e finisce in rotazione sulle migliori emittenti
indipendenti italiane, i Moma si ritrovano a girare l’Italia per esibirsi sui palchi di tutta la
penisola – tra gli altri su quello del Mercatino Multietnico della Montagnola in
occasione della rassegna musicale multiculturale Dissonanze a Bologna. Nel settembre
del 2018, presentano il loro nuovo singolo Y.F.I.L.A.T., Your Face Is Like A Tweet, brano che
illumina i social network sotto due luci differenti, dalla costruzione di una rete di
relazioni e contatti globale al progressivo isolamento degli user più accaniti. Il brano è
accompagnato da un videoclip, girato a Faenza, che presenta la giornata di un giovane
social-addicted dal suo risveglio sino a sera. La band fa capolino di tanto in tanto per
poi trascinare il ragazzo ad un concerto con un epilogo sorprendente e drammatico.

Appassionati di teatro, le cui dinamiche sono presenti in maniera consistente all’interno
dei loro spettacoli live – pensati come una sceneggiatura e su misura per ogni evento
specifico, i MoMa hanno alle spalle diverse partecipazioni prestigiose come quella al
Faenza Rock del 2012, dove vincono il Premio del Pubblico, al Festival Imola in Musica
del 2013, al Frogstock del 2014, in occasione del quale aprono il concerto ai mitici Zen
Circus, e al Riot Fest nel 2015. Tra le loro esibizioni live più importanti ci sono il
concerto organizzato presso osservatorio astronomico di Monte Romano per la
presentazione del loro primo disco Linked To The Stars nel 2013, il live a Palazzo
Giangrandi a Faenza in occasione dell’evento “Il Grande RI – Ri-belli per il pianeta”
per promuovere la filosofia del riciclo, economie solidali e nuovi stili di vita dove
l’illuminazione del palco era alimentata tramite le biciclette azionate dal pubblico e i
concerti nella splendida cornice di storici Pub di Londra in occasione del loro mini tour
inglese nel 2014. Nel 2017 firmano con la label bolognese Areasonica Records per
l’uscita del loro secondo album A Permanent State Of Transition, che nell’ottobre
dello stesso anno fa il suo ingresso sul mercato discografico italiano accompagnato dal
primo singolo 21st Century Battle Hymn.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

visualizza articoli simili

Close
Close