Cultura ed Eventi

20 Giugno Giornata Mondiale del Rifugiato #WithRefugees

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita.

E soprattutto invita a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche di chi è riuscito a ricostruire il proprio futuro, portando il proprio contributo alla società che lo ha accolto.

Per perseguire questo obiettivo l’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) prosegue la campagna #WithRefugees, che vuole dare visibilità alle espressioni di solidarietà verso i rifugiati, amplificando la voce di chi accoglie e rafforzando l’incontro tra le comunità locali e i rifugiati ed i richiedenti asilo.

#WithRefugees è anche una petizione, con la quale l’UNHCR chiede ai governi di garantire che ogni bambino rifugiato abbia un’istruzione, che ogni famiglia rifugiata abbia un posto sicuro in cui vivere, che ogni rifugiato possa lavorare o acquisire nuove competenze per dare il suo contributo alla comunità.

La petizione vera’ presentata all’Assemblea delle Nazioni Unite entro la fine del 2018 in occasione dell’adozione del Global Compact per i rifugiati.

La petizione, le storie dei rifugiati e delle rifugiate, le testimonianze di solidarietà di esponenti del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, e l’elenco e le informazioni sulle principali iniziative in programma su tutto il territorio nazionale sono disponibili sul sito della campagna www.unhcr.it/withrefugees.

Fra gli eventi di celebrazione della Giornata Mondiale del Rifugiato, che culmineranno nella giornata di mercoledì 20 giugno, ma proseguiranno fino alla fine del mese:

 Champions #WithRefugees: L’UNHCR insieme all’Associazione Italiana Calciatori e l’Associazione Italiana Allenatori Calcio Onlus, con il patrocinio della FIGC, del Coni Lazio ed il sostegno di AS Roma, organizza una partita amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la squadra Città dei Ragazzi, con minori non accompagnati richiedenti asilo e rifugiati, che ha vinto il torneo dell’Amicizia organizzato dal CONI.

Il 23/06 ore 17.30 presso lo Stadio Tre Fontane a Roma. Ingresso libero.

+Gusto #WithRefugees: tanti gli appuntamenti per celebrare la diversità e la condivisione attraverso il cibo, in collaborazione con il Refugee Food Festival. A Pollenzo, dal 1 al 3 giugno, i rifugiati del Progetto “Food For Inclusion”, promosso dall’Università di Scienze Gastronomichecon il supporto di UNHCR, ci faranno conoscere le ricette dei loro Paesi durante il Migranti Film Festival.

Il 17 giugno a Palermo rifugiati di varie parti del mondo cucineranno deliziosi piatti presso il ristorante multietnico Moltivolti, situato a Ballarò. A Roma il 21 giugno, in collaborazione con il Caffè Nemorense, ristoratori romani e rifugiati dranno vita ad un festival gastronomico di cucine dal mondo.

Il 24 giugno l’associazione culturale Isola Quassùd in collaborazione con l’imprenditore rifugiato afghano Hamed Ahmadi aprono “Orient Experience 4”, il primo ristorante interetnico gestito da migranti e rifugiati nella città di Catania. Il Refugee Food Festival tornerà infine a Bologna a fine giugno per portare sapori e ricette da Paesi lontani, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Arca di Noè.

Arte #WithRefugees: Nell’ambito del festival FotoLeggendo si inaugura a Roma, l’8 giugno la mostra Displaced di Giovanni Pulice che racconta l’esperienza di “First Aid Sport’ un’iniziativa promossa da Sport Senza Frontiere con il supporto di UNHCR per favorire l’integrazione sociale dei giovani rifugiati e richiedenti asilo attraverso l’attività sportiva.

Il 17 giugno a partire dalle ore 18 il centro di Palermo ospiterà una processione che arriverà all’oratorio Quaroni, dove è già esposta l’opera dell’artista britannica Kate Daudy: una tenda proveniente dal campo di rifugiati siriani di Za’atri in Giordania, che è stata decorata dall’artista con frasi scritte da rifugiati da lei incontrati durante varie missioni con l’UNHCR. Durante la processione si esibiranno un’orchestra di bambini, e l’orchestra tribale percussionistica composta da minori stranieri non accompagnati.

A Roma, il 19 giugno presso Auditorium Parco della Musica, Foyer Sinopoli mostra fotografica Life for Syria. Scatti di 5 fotografi siriani – Mahmud Abdur-Rahman, Mohammad Amen Qurabi, Emad Najm Husso, Jalal Al-Mamo, Life Makers Team, Nour Kelze – che mostrano alcuni dei momenti che hanno scandito il conflitto siriano dal 2011 al 2016. Il lavoro intende restituire ai siriani la narrazione del conflitto, rafforzando il ruolo dei giovani nel percorso di costruzione di una futura pacificazione nel paese

Il 20 giugno nell’Agorà del Teatro Greco di Siracusa, prima della messa in scena della tragedia “L’Edipo a Colono”, testimonials e membri dell’UNHCR daranno la propria testimonianza sull’impegno con i rifugiati.

#WithRefugees LIVE: Il 20 giugno alle ore 21.30 concerto per la Giornata Mondiale del Rifugiato con BOMBINO, opening act SANDRO JOYEUX, presso il parco di Villa Ada nell’ambito della manifestazione Roma Incontro il Mondo. Un set di world music di livello internazionale organizzato da ARCI e UNHCR. Ingresso libero.

Porte aperte #WithRefugees: l’UNHCR insieme alla Rete SPRAR e agli enti gestori, in collaborazione con altre associazioni quali ARCI, Caritas, Centro Astalli e Refugees Welcome promuove le giornate di “Porte Aperte”  dei centri di accoglienza per favorire l’incontro tra i rifugiati e le comunità che li accolgono. Antonia Klugmann, Lino Guanciale e Alberto Rossientreranno nei centri SPRAR di Cividale del Friuli, Trieste e Napoli, per esprimere il loro sostegno all’iniziativa e conoscere direttamente le storie delle persone accolte nel nostro Paese.  E’ possibile visitare la mappa dei centri su: www.unhcr.it/withrefugees/porteaperte

Global Trends 2017: Presentazione del rapporto statistico dell’UNHCR “Global Trends 2017”, una mappatura globale dei flussi di uomini, donne e bambini in fuga da guerre, persecuzioni e violazioni dei diritti umani. Partecipano rappresentanti delle comunità di rifugiati, Ministero degli Interni, Ministero degli Esteri. Il 20 giugno ore 11, presso la Sala dell’Associazione Stampa Estera, in Via dell’Umiltà 83/c a Roma.

“Oggi, stare dalla parte dei rifugiati non è solo un atto di umanità, purtroppo è anche un atto di coraggio – ha sottolineato Carlotta Sami, Portavoce dell’UNHCR per il Sud Europa – è diventato scomodo stare dalla parte di coloro che non hanno scelto di lasciare il proprio Paese e che affrontano una pesantissima sfida, quella di ricominciare da zero in un ambiente nuovo, spesso diffidente e, nel peggiore dei casi, ostile. Vogliamo che la gente superi le paure e la diffidenza, incontri e conosca i loro nuovi vicini di casa, ne scopra i talenti e la generosità” ha aggiunto la Sami. “Chi sta dalla parte dei rifugiati ha deciso di aiutarci a mostrare queste qualità dando loro voce, incontrandoli in un centro d’accoglienza, cucinando insieme, condividendo un campo di calcio o un palco per suonare, siete tutti invitati”.

 Nel corso della conferenza di lancio, UNHCR e Federnotai presentano il progetto #IOHODIRITTO, che ha come scopo l’affermazione dei diritti e della legalità come strumenti di integrazione, e prevede la realizzazione di un manifesto nel quale sono illustrati dieci diritti dei rifugiati riguardanti i rapporti personali, familiari ed economici, come il diritto a ottenere il nulla osta per il matrimonio, il ricongiungimento familiare o il riconoscimento del titolo di studio.

Venerdì 22 giugno alle 21, in piazza Università a Catania, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Catania e del Comune di Catania, si terrà la Festa in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato presentata da Ruggero Sardo. Nel corso dell’evento previste testimonianze e spettacoli di danza, canto e teatro a cura delle associazioni e delle varie comunità della Città.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close