Cronaca

SENISE: SBARCO DEI GRECI, CALA IL SIPARIO

Gli antichi greci non sbarcheranno più sulle sponde del Sinni.

Lo spettacolo multimediale “La Magna Grecia-Il mito delle origini (fra i protagonisti Giancarlo Giannini, Claudio Santamaria con la supervisione Emir Kusturica) di scena nell’arena nei pressi dell’invaso di Montecotugno, prodotto dalla Solares di Parma chiude i battenti alla vigilia della terza stagione 2018.

Il Comune di Senise, attraverso una determina dell’Ufficio Tecnico (22 maggio scorso), rescinde il contratto per una serie di adempimenti gestionali che la società emiliana non avrebbe rispettato.

In sostanza, vengono contestate, come riportato nel documento <il non aver provveduto ad eseguire alcun intervento di manutenzione ordinaria delle strutture e delle finiture in legno> alla <manutenzione del verde, delle aree parcheggio> comprese quelle <di pertinenza della struttura, in quanto si nota in maniera evidente la presenza di folta vegetazione spontanea non rimossa>.

A ciò si aggiunge che < l’infrastruttura nella stagione 2017 non risulta essere stata aperta per il tempo stabilito dal Contratto e che nemmeno  risulta essere stato trasmesso ufficialmente al Comune di Senise alcun rendiconto economico- gestionale dell’infrastruttura>.

Inoltre, entro il 28 febbraio scorso <non è stato presentato alcun calendario della stagione 2018 ma bensì soltanto una nota acquisita > da parte della Solares.

Per i primi tre anni dal collaudo dell’infrastruttura, il calendario deve essere presentato e concordato entro febbraio di ogni anno con una durata non inferiore ai quattro mesi e con almeno 25 spettacoli rappresentati.

E’ possibile applicare la risoluzione contrattuale in base alla legge 241 del 1990. Entro quindici giorni bisogna presentare memorie scritte e documenti. <La Solares Fondazione delle Arti, con nota Pec del 2/5/2018 faceva riscontro alla nota dell’Ente respingendo quanto contestato, ma senza documentare in alcun modo quanto lamentato>.

L’infrastruttura <risulta essere in condizioni di totale abbandono che ne sta causando il deperimento> per via di <una non corretta gestione e manutenzione e che tale situazione potrebbe comportare un aggravio di spesa> a carico del Comune di Senise <alla fine del periodo di gestione>.

<La mancata manutenzione comporta una economia realizzata in favore in quanto lo stesso, non provvedendo a tali adempimenti, ha di fatto risparmiato oneri finanziari a tutto vantaggio dello stesso gestore>.

La Solares ha due settimane di tempo per liberare l’intera struttura (costata circa 5 milioni di euro) e consegnare le chiavi al Comune di Senise.

 

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close