Cronaca

ANDE: PRESENTAZIONE PROTOCOLLO PER LO SVILUPPO #UNPATTOPERLEDONNE

Lunedì 21 maggio 2018, alle ore 11,30, nella Sala Verrastro della Regione, a Potenza, con la partecipazione di Flavia Franconi, vice presidente della Giunta Regionale, sarà presentato il Protocollo per lo sviluppo di #Unpattoperledonne “Il futuro che vogliamo include le donn.

Da Expò 2015 verso Matera 2019 Capitale europea della Cultura. Verso il Mediterraneo e l’Africa. Diritti, economia, lavoro, futuro”. Lo rende noto Maria Anna Fanelli, presidente Ande (Associazione nazionale donne elettrici) di Potenza, referente regionale degli Stati generali delle donne della Basilicata.

“È, inoltre, prevista – prosegue Fanelli – la partecipazione del Dirigente Generale del Dipartimento di Presidenza della Giunta Regionale di Basilicata dott. Vito Marsico, della dott.ssa Patrizia Minardi Dirigente dell’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici. Cooperazione Internazionale della Regione Basilicata, del Presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019 dott. Salvatore Adduce, dei Dirigenti della Regione Basilicata, dei Sindaci e di Associazioni femminili (…) .

Il #pattoperledonne è una Dichiarazione di intenti per la diffusione di una cultura delle risorse umane inclusive, libere da discriminazione e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti delle donne in tutta la loro diversità, da coniugare naturalmente con le altre diversità.

Il Patto promosso e curato dagli Stati Generali delle Donne Coordinamento nazionale e regionale e dall’Ande, Associazioni aderenti di Potenza e di Matera, verrà presentato nelle sue due fasi:

la Prima, precedente al 19 gennaio 2018, dal titolo “Il viaggio degli Stati generali delle donne e dell’Ande verso Matera 2019″. Le iniziative si attueranno con il coinvolgimento delle e dei sottoscrittori del “Patto per le Donne” e di tutte le Realtà interessate nazionali, regionali, provinciali, comunali ed europee tra cui i Comuni di Potenza e Matera, Assessore e donne elette, Associazioni femminili.

la Seconda, da attuarsi nel mese dal gennaio 2019, caratterizzata da un ROADSHOW regionale da tenersi a Matera insieme ad altre iniziative successive.

Verranno, inoltre, presentati i numerosi obiettivi del Patto, che – spiega Fanelli – si sintetizzano come segue:

Perchè un Patto per le donne?

L’empowerment femminile è una straordinaria opportunità per tutto il mondo. Gli studi dimostrano che “mettere maggiori risorse nelle mani delle donne”, che siano madri, contadine, insegnanti, imprenditrici, operatrici della pubblica amministrazione¸ professioniste (…) è la chiave per costruire un futuro migliore.

“Le donne rappresentano la metà del potenziale talento di base di un paese. La competitività di una nazione, e perché no di una regione, dipendono da come vengono valorizzate le donne”.

È un imperativo categorico incontrarsi, portare a compimento le discussioni in atto in questi ultimi anni e mesi e scrivere richieste precise ai governi nazionali ed internazionali, ma anche a quello regionale, affinché si possano ottenere soluzioni sempre più significative per la disoccupazione femminile e i diritti delle donne, per i tassi di inattività delle donne, per la salute, per il superamento di schemi stereotipati sul ruolo della donna nella società… Gruppi, associazioni, istituzioni sono stati sollecitati dagli Stati Generali delle Donne a mettere in circolo competenze e professionalità in tutta Italia e in diversi paesi del mondo, favorendo lo sviluppo di contatti con realtà europee ed internazionali che sono stati accolti a Milano durante il semestre di Expo’, grazie alla passione, al lavoro ed all’impegno continuo di Isa Maggi, Coordinatrice Nazionale degli Stati Generali. Un cammino iniziato durante il semestre europeo con l’organizzazione a Roma degli Stati Generali delle donne, proseguito in tutte le Regioni italiane, che ha portato in Basilicata a realizzare in sintonia con Istituzioni, Enti, e Realtà anche di Parità del Territorio le seguenti attività:

1. Il 4 luglio 2015, all’insegna dello slogan “Il cibo, la terra, l’acqua, le donne. Testimonial dell’identità lucana” e del motto “Insieme si può”, si è data voce alle tante donne lucane che sono intervenute a Matera al primo Evento degli Stati Generali delle Donne della Basilicata, presso l’ex Ospedale San Rocco;

2. il 26, 27 e 28 settembre 2015 un folto gruppo di donne lucane è intervenuto alla Conferenza Mondiale delle Donne “Pechino 20 anni dopo” tenutasi all’Expo 2015 a Milano;

3. Nel 2016 gli Stati Generali delle Donne e non solo hanno diffuso la “Carta delle Donne del Mondo” chiedendo ai Comuni lucani di diffonderla.

4.

• Il 25 gennaio 2016 presso Casa Cava in un RoadShow regionale si sono tenute in collaborazione con Istituzioni, Enti, Associazioni, e Realtà del Territorio riflessioni comuni con le Istituzioni e Realtà varie grazie anche in relazione alla Presentazione della Pubblicazione: «Il cibo, la terra, l’acqua, le donne testimonial dell’identità lucana. Gli Stati Generali delle Donne nella Basilicata», curatela di Maria Anna Fanelli – Edizioni More et Jure.

• Gli Stati Generali delle Donne, sempre in collaborazione con Istituzioni, Enti e Realtà del Territorio, hanno tenuto, poi, la Presentazione della “Carta delle Donne del Mondo” a cura di Isa Maggi. Interventi delle/dei partecipanti al Roadshow di Matera del 25 gennaio.

5. Nel 2016/2017 gli Stati Generali delle Donne della Basilicata anche in collaborazione con l’ANDE hanno diffuso sul Territorio regionale dieci incontri caratterizzati da percorsi contro la violenza sulle donne.

6. Nel 2017/2018 gli Stati Generali delle Donne hanno collaborato con l’ANDE della Basilicata alla realizzazione della mostra e del catalogo “La Democrazia Paritaria: da un diritto all’esercizio del voto” ed alla presentazione della stessa Mostra e del Catalogo a Potenza (2017), a Matera il 17 marzo 2017, a Viggiano (29 luglio/16 settembre 2017), a Lagonegro il 9 marzo 2018, a Tito il 27 marzo 2018 ed a Melfi il 14 aprile 2018 (in allegato copertina del catalogo e degli inviti delle varie iniziative 2017-2018).

7. Il 21 febbraio 2018 gli Stati Generali delle Donne hanno realizzato a Potenza, presso il Grande Albergo, il Question Time, caratterizzato da una prima presentazione di #unpattoperledonne: proposte, impegni, programmi.

In conclusione, – dichiara Fanelli – sulla scorta delle iniziative sopradescritte, che costituiscono le prime rilevanti espressioni delle Attività degli Stati Generali delle Donne nazionali e regionali, condotte con Istituzioni, Enti e Realtà del Territorio, gli Stati Generali delle Donne e l’ANDE propongono, lunedì 21 maggio 2018, la presentazione e la sottoscrizione del #Pattoperledonne”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close