Cultura ed Eventi

Wired Next Fest 2018, a tema la contaminazione

Torna il Wired Next Fest. Al via la nona edizione del festival di Wired dedicato alla cultura dell’innovazione dal 25 al 27 maggio presso i Giardini Indro Montanelli a Milano. A tema la contaminazione, nel senso di ibridazione tra digitale e analogico, tra macchine e uomini, tra contenuti e nuove piattaforme media.

Tra gli ospiti Chelsea Manning, l’ex soldato al centro della vicenda sulla diffusione di informazioni riservate attraverso Wikileaks e che in carcere negli Usa cambiò sesso, per la prima volta in Europa. Ma anche Kate Crawford (esperta di intelligenza artificiale), Mitchell Baker (l’avvocato fondatrice della Mozilla Foundation), Orit Kopel (co-fondatrice di WikiTribune), Alberto Mantovani (immunologo), Riccardo Pozzoli (imprenditore), Roberto Viola (a capo della direzione generale per comunicazione digitale e tecnologie della Commissione europea a Bruxelles, DG-Connect),  Zerocalcare (fumettista) i Negramaro, Motta, Raphael Gualazzi, The Jackal.

“Quali innovazioni ci attendono nel prossimo futuro?”, “Quanto le nostre esistenze sono contaminate dalla tecnologia e dalla rete?”, “Come stanno cambiando le nostre competenze e il mondo del lavoro?”, “Come ci stiamo evolvendo e come continueremo a evolvere nel tempo?”.

Sono alcune delle domande di cui si occuperà il Wired Next Fest 2018, che ricorda una nota, giunto alla nona edizione, ha l’obiettivo di stimolare un confronto attraverso interviste, panel, keynote, workshop, laboratori, exhibit, performance artistiche e concerti, grazie alla partecipazione di esperti e personalità di rilievo nazionale e internazionale.

Tre le giornate che avranno luogo a Milano (a cui seguiranno poi in settembre le due di Firenze). Sul sito di Wired il programma e altre info anche sulla pagina Facebook del Wired Next Fest.

Il primo giorno sarà dedicato al talento. Il festival è a ingresso libero e gratuito. Nel 2017, riporta una nota, l’edizione milanese ha contato oltre 150 mila partecipanti, più di 850 mila utenti hanno preso parte al Wnf via streaming.

Wired Next Fest ha il patrocino e l’interesse civico del Comune di Milano ed è realizzato in collaborazione con Audi. Mobile partner Huawei, main partner Bnl – Gruppo Bnp Paribas, Ibm, Nastro Azzurro, Reale Mutua, Sky, Vodafone. Partner: Gruppo Cap, Lineapelle – Unic Conceria Italiana, Meliá Hotels Internationals, Inside by Meliá. Partner scientifico: Airc. Event Supporter: Elmec, OpenCity, Wavemaker. Thanks to: Pasqua, Piano B, Verso.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close