Cultura ed Eventi

Celebrazioni Dante Alighieri, composizione e funzionamento del Comitato Nazionale

Pubblicato il decreto che regola la composizione e il funzionamento del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Spetterà al Comitato la stesura del programma culturale delle attività da svolgersi nel 2021, anno in cui ricorreranno le celebrazioni. Il decreto, oltre a fissare i compiti del Comitato, fissa il termine per la presentazione del programma al 30 settembre 2019.

Il Comitato Nazionale è stato istituito con legge 153/2017 – “Disposizioni per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e Raffaello Sanzio e dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri” – e avrà una durata di quattro anni, terminando la sua attività nel 2021. La durata potrà essere rinnovata di ulteriori due anni “per l’eccezionale interesse e la complessità organizzativa”.

COMPITI DEL COMITATO

Il Comitato Nazionale ha il compito di elaborare un programma culturale relativo all’opera e ai luoghi legati alla figura di Dante Alighieri. Le iniziative culturali faranno riferimento anche al settore della formazione scolastica, dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, dell’università e della ricerca. Nel programma saranno ricomprese attività di restauro di cose mobili o immobili sottoposte a tutela ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio, attività di ricerca, editoriale, formativa ed espositiva. I programmi dovranno essere approvati dal Mibact entro il 30 settembre 2019.

Nello svolgimento delle attività, il Comitato opererà in stretto coordinamento con gli altri Comitati nazionali – quello per le celebrazioni per Leonardo da Vinci e quello per le celebrazioni per Raffaello Sanzio. La collaborazione si realizzerà attraverso l’elaborazione del piano culturale e la realizzazione delle attività ad esso correlate. La cabina di regia – formata da tre componenti in rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Istruzione e del Mibact – assicurerà il raggiungimento delle finalità della legge istitutiva dei Comitati. La cabina di regia sarà istituita con apposito provvedimento del Mibact.

COMPOSIZIONE

Il Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Dante Alighieri è composto da membri designati dal Mibact, dal Miur e dalla Conferenza Unificata. Il decreto formalizza le designazioni del Mibact e quelle del Miur, comunicate lo scorso gennaio, e della Conferenza Unificata dello scorso novembre. In particolare, sono membri designati dal Mibact Carlo Ossola, Giampaolo D’Andrea, Mario Santagata, Marco Petoletti, Giuseppe Ledda, Marcello Ciccuto, Rene’ de Ceccatty, Lina Bolzoni e Piero Boitani. Tra i membri designati dal Miur, invece, ci sono Andrea Riccardi, Enrico Malato, Andrea Mazzucchi, Emilio Pasquini e Natascia Tonelli. Formalizzata la nomina di Gabriella Farsi della Regione Toscana, quale membro designato dalla Conferenza Unificata nella riunione del 16 novembre 2017.

Parteciperanno alle attività del Comitato, come invitati permanenti, i Sindaci dei comuni di Firenze, Ravenna e Verona. Saranno inoltre invitati a partecipare alle adunanze del Comitato i Direttori dei Musei che conservano opere di Dante Alighieri, il Presidente delle Scuderie del Quirinale e i Direttori generali del Mibact. Ad eccezione degli inviatati permanenti, gli altri soggetti invitati non avranno diritto di voto.

Per i membri del Comitato è previsto il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate per le attività connesse al programma del Comitato. Non è prevista alcuna altra forma di compenso.

DOTAZIONE FINANZIARIA

In base alle disposizioni della legge istitutiva dei Comitati Nazionali, la dotazione finanziaria è pari a un milione 150 mila euro. Essa è ripartita in 50 mila euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020. Per l’anno 2021, anno in cui si svolgeranno le celebrazioni, è previsto lo stanziamento del rimanente milione di euro. Il Comitato predisporrà un piano economico sulla base delle risorse finanziarie assegnate. Il piano dovrà essere approvato dal Mibact, unitamente al programma culturale, entro il 30 settembre 2019. Amministrazioni statali, Regioni, enti locali e soggetti pubblici o privati potranno contribuire alle attività del Comitato.

Approfondimenti

Decreto composizione e funzionamento Comitato Nazionale Dante Alighieri

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close