Cronaca

Le relazioni pubbliche in una società che cambia,James Grunig il 12 Aprile a Milano all’università IULM

Le relazioni pubbliche come funzione manageriale strategica per il governo dei sistemi di relazioni di un’organizzazione: è questo un tema cardine su cui si è focalizzato il lavoro di James E. Grunig, fondatore delle relazioni pubbliche moderne, e con quest’approccio gli studenti dell’Università IULM si avvicinano oggi alla disciplina.

Proprio all’opera di James E. Grunig è dedicata la tavola rotonda “Le relazioni pubbliche in una società che cambia”, in programma il 12 aprile alle 16.30 in Aula Baridon e aperta al pubblico.

James E. Grunig ha ispirato moltissimi studiosi in tutto il mondo attraverso più di 250 tra articoli e libri. È coautore di Managing Public RelationsPublic Relations TechniquesManager’s Guide to Excellence in Public Relations and Communication Management, e Excellent Public Relations and Effective Organizations: A Study of Communication Management in Three Countries, scritto insieme alla moglie Larissa Grunig.

Ha sviluppato l’Excellence Theory of Public Relations e la Situational Theory of Publics. La prima teoria è il frutto di oltre 15 anni di studio, svolto con lo scopo di indagare le pratiche eccellenti di relazioni pubbliche in grado di apportare valore all’organizzazione: attraverso tale analisi è giunto a identificare nove principi base per pratiche eccellenti.

La seconda è stata elaborata con l’obiettivo di spiegare quando e perché gli stakeholder diventano pubblici. Entrambe le teorie sono tra le più citate negli studi internazionali e hanno avuto un impatto cruciale per lo sviluppo della disciplina accademica e della professione, che oggi si allarga al più ampio campo della comunicazione d’impresa.

Proprio in riferimento al contesto della comunicazione d’impresa e al valore delle relazioni pubbliche, James E.Grunig ha affermato che  “le relazioni pubbliche sono la gestione della comunicazione tra un’organizzazione e i suoi pubblici. Rappresentano una forza positiva nella società e una funzione di management che rende le organizzazioni più efficaci. Credo che, nel futuro, la più grande sfida per le organizzazioni sia quella di agire in modo etico, responsabile e sostenibile”.

La tavola rotonda “Le relazioni pubbliche in una società che cambia” intende delineare le prospettive evolutive delle relazioni pubbliche nell’ambito delle strategie di comunicazione d’impresa a partire dalle teorie del professor James E. Grunig.

La professoressa Alessandra Mazzei, coordinatrice del corso di laurea di Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa, modererà il dibattito. Esso affronterà in particolare alcune dimensioni chiave per il futuro della disciplina e della professione: digitalizzazione, globalizzazione ed etica.

Interverranno lo stesso James Grunig, Professore Emerito, University of Maryland, in collegamento via Skype; Jeong-Nam Kim, University of Oklahoma, principale esponente della scuola di pensiero del prof. Grunig che ne ha sviluppato le teorie; Alessandro Lovari, Università di Cagliari, docente di comunicazione d’impresa e pubblica che ha applicato le teorie di Grunig in diversi suoi studi.

Parteciperà al dibattito anche la FERPI, la federazione italiana dei professionisti di relazioni pubbliche, che nel corso degli anni ha contribuito in modo rilevante a consolidare la professione sia dal punto di vista dei metodi operativi sia da quello della credibilità accademica e scientifica.

In particolare interverranno Alessandro Papini, Delegato FERPI Lombardia e Dirigente comunicazione istituzionale di Regione Lombardia, e Pierdonato Vercellone, Presidente FERPI e Direttore della Comunicazione e CSR di Sisal Group, entrambi anche docenti dell’Università IULM.

Nel corso dell’incontro verrà presentata la prima traduzione italiana del libro “Public (&) Relations” di James E. Grunig, con contributi di Franca Faccioli, Jeong-Nam Kim, Alessandro Lovari, Valentina Martino, edito da FrancoAngeli.

Il volume è una summa della produzione scientifica di James E. Grunig e ospita un’intervista conclusiva allo stesso studioso curata da Lovari, Kim e Martino: tali pagine passano in rassegna gli sviluppi disciplinari più recenti e significativi del pensiero di Grunig.

La traduzione in italiano dei testi di Grunig è importante per sostenere la diffusione della teoria generale delle relazioni pubbliche elaborata da Grunig e facilitare la fertilizzazione degli studi sulla comunicazione d’impresa in Italia ed è importante che sia l’Università IULM, sede del primo corso accademico in Italia di Relazioni pubbliche, a ospitare in anteprima per Milano la presentazione di questo volume, che contiene scritti caposaldo della letteratura sulle relazioni pubbliche.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close