Cronaca

SENISE: IL Sindaco Rossella Spagnuolo e l’Amministrazione Comunale fanno rispettare divieto vendita alcolici ai minori decreto legge 158/2012 convertito in legge n.189/2012

Divieto di vendita e somministrazione di alcolici ai minori decreto legge 158/2012 convertito in legge n.189/2012

Anche nel nostro territorio va diffondendosi,soprattutto tra i giovanissimi,l’abitudine a consumi elevati di sostanze alcoliche,accentuata dall’imprudenza e dall’inesperienza adolescenziale,scaturendo ripercussioni di carattere sociale ed individuale,raggiungendo rilievo di interesse generale,che necessariamente bisogna evitare e monitorare.

Proprio in virtù’ di tale problematica,il Sindaco Rossella Spagnuolo e tutta l’Amministrazione Comunale pone tra gli obiettivi prioritari, la tutela della salute nei minori e nei giovani, mettendo in campo qualsiasi provvedimento  o atti che possano arginare tale fenomeno, anche attraverso l’incentivazione di modelli e stili di vita in grado di prevenire le numerose condizioni di disagio indotte dall’assunzione di bevande alcoliche.

Il consumo di alcool è giuridicamente protetto con la Legge n.189/2012 art.14-ter che introduce il divieto di vendita di bevande alcoliche a minori, definendo:

1)Chiunque vende bevande alcoliche ha l’obbligo di chiedere all’acquirente,all’atto dell’acquisto,l’esibizione di un documento d’identità, tranne che nei casi in cui la maggiore età dell’acquirente sia manifesta.

2)Salvo che il fatto non costituisca reato, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.000 euro a chiunque vende bevande alcoliche ai minori di anni diciotto. Se il fatto è commesso piu’ di una volta si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 2000 euro con la sospensione dell’attività per tre mesi.

3)La stessa pena di cui al primo comma si applica a chi pone in essere una delle condotte di cui al medesimo comma, attraverso distributori automatici che non consentano la rilevazione dei dati anagrafici dell’utilizzatore mediante sistemi di lettura ottica dei documenti. La pena di cui al periodo precedente non si applica qualora sia presente sul posto personale incaricato di effettuare il controllo dei dati anagrafici.

Si chiede pertanto di rispettare le normative che la legge ci impone,VIETANDO la Vendita e Somministrazione di Bevande Alcoliche ai MINORI di qualunque gradazione, ivi comprese le miscele di bevande contenenti detti alcolici in quantità limitata o diluita, evitando SANZIONI AMMINISTRATIVE E PENALI  COME BEN DEFINISCE LA SOPRA CITATA LEGGE.

 

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close