News Musica

Seconda Vita – Vorrei una seconda vita RADIO DATE 23/02/2018

SECONDA VITA
singolo e videoclip Vorrei una seconda vita” 

in radio, su Youtube e nei webstore dal 23 febbraio

Il brano “Vorrei una seconda vita” è quello che meglio rispecchia il senso del progetto discografico di Umberto Longoni e Tony Dresti, ovvero del duo Seconda Vita che, dopo lontani trascorsi nella musica, sta cogliendo una seconda opportunità.

Si tratta di una canzone di rara profondità ed emozionante atmosfera melodicache riflette un desiderio comune a molti di noi: quello di vivere un’altra diversa vita o di avere una nuova occasione in questa. Del resto oggi, grazie all’esistenza e alla “giovinezza” che si allungano e protraggono, si aprono tante differenti possibilità di cambiamento per raggiungere una piena espressione di sé.

Il videoclip del brano raccoglie e presenta una suggestiva sequenza di immagini che si muovono e scorrono sul lungo e sottile filo del tempo, incominciando dall’infanzia dei protagonisti, passando attraverso la “prima vita” musicale di entrambi per giungere a quella nuova di oggi: la seconda vita, appunto.

Il singolo “Vorrei una seconda vita” del duo Seconda Vita sarà in rotazione radiofonica e disponibile nei webstore a partire dal 23 febbraio, in contemporanea alla pubblicazione del videoclip su Youtube.

Il brano è il secondo estratto dall’album dal titolo “Scusa se sono un poeta”, pubblicato dall’etichetta Saar Records.

I protagonisti del progetto musicale “Seconda Vita” sono Umberto Longoni eTony Dresti. Il primo, voce e chitarra, oltre che autore della maggior parte dei pezzi del duo, da giovanissimo ha realizzato varie cose interessanti in ambito musicale, collaborando a lungo con Daniele Pace (noto per avere firmato con Panzeri e Pilat innumerevoli brani in cima alle classifiche).

Inoltre ha scritto una canzone di Gigliola Cinquetti (“Artista e vagabondo”) che ha girato il mondo. Oggi è psicologo e scrittore. Il secondo, Antonio Dresti, ex bassista live di Battiato, eseguì le parti di “L’era del cinghiale bianco”, “Patriots to arms” e “La voce del padrone”. Con l’orchestra di Rinaldo Prandoni ha inciso il 45 giri “Il cuore brucia” oltre ad avere avuto molte altre esperienze artistiche di alto livello.
visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

visualizza articoli simili

Close

Close