Cronaca

LEGACOOP:PAOLO LAGUARDIA NUOVO RESPONSABILE NAZIONALE COSTRUZIONI

Un volume di affari annuo di 20 miliardi di euro, circa 2800 tra cooperative e consorzi aderenti, di cui 1240 al Sud, oltre 210mila occupati (12mila nel Mezzogiorno). Sono i numeri di Legacoop Produzione&Servizi, la nuova associazione nata dall’unione della Produzione e Lavoro e quella dei Servizi che il 31 gennaio, a Roma, ha completato le operazioni di fusione e il 2 febbraio, a Bologna, ha ridefinito la propria governance.

La Presidenza nazionale, di cui fa parte Paolo Laguardia, – si legge in una nota – gli ha confermato la delega per il Mezzogiorno e lo ha nominato responsabile nazionale del settore delle costruzioni, il cui fatturato annuo ammonta a 5 miliardi di euro.

Per il presidente regionale di Legacoop inizia dunque una nuova avventura in una organizzazione che rappresenta imprese di notevoli dimensioni come Cmb, Cmc, Cefla, Sacmi, Cir, Camst, Manutencoop, Coopservice e consorzi quali Cns, Integra, Conscoop. “Sono onorato di ricoprire questa funzione e ringrazio l’organizzazione per la fiducia che mi ha accordato”, dichiara Laguardia.

Il nuovo incarico è il riconoscimento del lavoro che da anni svolge sia a livello regionale che nazionale. “Ci aspetta un lavoro non semplice perché, in uscita dalla crisi, quello delle costruzioni è il comparto che fatica maggiormente ad agganciare la ripresa”.

La sintesi della rappresentanza e, soprattutto, la necessità dettata dalla modernizzazione dei mercati di avvicinare e sovrapporre i settori sono i motivi principali che hanno spinto a costituire un’unica associazione per rappresentare le cooperative e i consorzi operanti nella logistica e trasporti, nelle costruzioni, nell’industria e manifatturiero, nelle pulizie e servizi integrati, nel facility management, nell’ecologia, nella vigilanza, nei beni culturali, nella ristorazione, nell’ingegneria e nella progettazione, nel consulting e nell’ict.

Il rilancio degli investimenti pubblici nelle infrastrutture materiali e immateriali, la riqualificazione urbana ed energetica, la tutela del patrimonio pubblico e privato, il dissesto idrogeologico sono gli impegni che il nuovo responsabile delle Costruzioni di Legacoop Produzione&Servizi dovrà mettere al centro della sua attività in un nuovo e virtuoso rapporto tra cooperative territoriali, Mezzogiorno e resto del Paese.

“La strumentazione di supporto finanziaria e di lavoro, le nuove normative sul sistema degli appalti, le questioni del credito e i consorzi – conclude Laguardia – sono gli altri temi che abbiamo già in agenda”.