Cultura ed Eventi

PASTELLI SINISGALLI IN MOSTRA NELLA CASA DELLE MUSE A MONTEMURRO

Nel 1978, ormai settantenne e con un’intensa carriera alle spalle, Leonardo Sinisgalli torna per un lungo periodo nel suo paese natale, Montemurro, in cui trascorre tutta l’estate, da giugno a settembre, dedicandosi prevalentemente al disegno, il “compagno fidato” lo ha accompagnato per tutta la vita e che gli è venuto in soccorso quando la poesia è diventata più “avara”. Da questo periodo montemurrese escono fuori 45 pastelli, di cui 13 a colori, che diventano oggetto di una mostra allestita nel dicembre del ’78 a Matera presso la Galleria d’arte “Il Labirinto” di Rocco Fontana, con il titolo “La scorsa estate nelle contrade dell’infanzia del mio paese. Quarantacinque pastelli di Leonardo Sinisgalli”.

Di quei 45 pastelli, ben 24 sono andati perduti; gli altri 21 – si legge in una nota della Fondazione – saranno oggetto di una mostra presso la Casa delle Muse a Montemurro, intitolata “Nelle contrade dell’infanzia del mio paese” , che sarà inaugurata il 27 gennaio 2018 alle ore 10.30. Diciannove pastelli, acquistati dalla Regione Basilicata dopo la morte di Leonardo Sinisgalli, sono stati ceduti, nel luglio 2017, in comodato d’uso alla Fondazione Leonardo Sinisgalli per volontà e merito della Presidenza del Consiglio Regionale, mentre gli altri due, con le loro cornici originali, sono stati recuperati dalla Fondazione in un’asta giudiziaria, nell’agosto del 2017. Come Sinisgalli racconterà all’amico Cantatore in una testimonianza, le 19 tavole esposte erano in origine in bianco e nero e furono colorate solo in un secondo momento, forse in occasione della personale di Sinisgalli presso la galleria “Il Millennio” a Roma nel 1981, allestita poco prima della sua morte.

All’inaugurazione della mostra a Montemurro interverranno Mario Di Sanzo, Presidente della Fondazione Sinisgalli, Senatro Di Leo, Sindaco di Montemurro, Rocco Garramone, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Spinoso, Francesco Mollica, Presidente del Consiglio Regionale della Basilicata.

In coincidenza con la giornata della memoria che si celebra in tutto il mondo il 27 gennaio, la Fondazione Leonardo Sinisgalli, aderisce inoltre, insieme ai musei della rete Acamm, alla “Shoah dell’Arte”, progetto promosso dall’associazione Ecad, con il patrocinio del Mibact, per ricordare l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz e l’abolizione dell’uomo schiavo di un altro uomo. Nell’occasione saranno esposti, nella sala Leonardo della Casa delle Muse, tre ritratti realizzati a matita di Roberto Melli (1885-1958) pittore di origini ebraiche, che a causa delle leggi razziali venne privato del diritto di partecipare a pubbliche esposizioni. Saranno presenti, per l’occasione, i docenti e gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Montemurro.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close