Cronaca

FLAI CGIL: ASSEMBLEE NEL POTENTINO CON I FORESTALI

La Flai Cgil di Basilicata e la Flai Cgil di Potenza hanno avviato su tutto il territorio provinciale una serie di assemblee per discutere con i lavoratori forestali delle problematiche relative al settore. L’ultima, in collaborazione con la Camera del lavoro, si è svolta – si legge in un comunicato diffuso dai sindacati – a Senise alla presenza del coordinatore regionale Flai Cgil Vincenzo Esposito e della responsabile della Camera del lavoro Pina De Donato. Altre assemblee si sono svolte a Lauria, Rotonda, nell’area del Vulture (Rionero, Forenza, Atella e Venosa) e nella prossima settimana sono previste in Val d’Agri.

All’ordine del giorno le criticità che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso e le proposte relative alla prossima annualità in vista della forte novità riguardante la delega della forestazione insieme ai progetti Ivam, Vie blu e Greenriver al nascente Consorzio unico di Basilicata.

I problemi emersi riguardano specialmente il ritardo dell’avvio dei cantieri, la loro interruzione e successiva ripresa in più fasi, il ritardo nel pagamento delle spettanze (a oggi non sono state ancora erogate le mensilità di ottobre, novembre e dicembre, quest’ultima solo in alcune aree programma). Si riscontrano, inoltre, notevoli differenze di trattamento economico e di organizzazione del lavoro da un’area programma a un’altra. Le sollecitazioni emerse hanno riguardato in modo particolare l’armonizzazione delle giornate di lavoro, dal momento che il Consorzio unico si troverà a gestire platee con giornate di lavoro differenti, e la possibilità do poter inserire nuovi addetti grazie al turn over che consentirebbe così di sostituire gradualmente i lavoratori in pensione.

A ciò si aggiungono le lungaggini burocratiche che rallentano l’espletamento dei pagamenti in quanto l’area programma non possiede personalità giuridica e pertanto fa riferimento al Comune capofila.

La Flai Cgil si impegna a contrattare con il nuovo soggetto unico tutte le difficoltà riscontrate nelle assemblee, dal più puntuale avvio dei cantieri all’uniformità dei trattamenti economici e dell’organizzazione del lavoro. Auspica, inoltre, che su questi temi si apra subito un confronto con la Regione Basilicata con la quale unitariamente si è già svolto un incontro alla presenza del presidente Marcello Pittella, l’assessore al ramo Luca Braia e il commissario unico dei consorzi di bonifica Giuseppe Musacchio.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close