Cultura ed Eventi

AMNESTY MATERA CHIEDE “VERITÀ PER GIULIO REGENI”

Il 25 gennaio, alle ore 19:41, anche la città di Matera, con un presidio in piazza Vittorio Veneto, chiederà “Verità per Giulio Regeni” a due anni dalla sua scomparsa.

La fa sapere la sezione locale di Amnesty Matera e provincia che in una nota spiega: “In questo secondo anniversario di lutto e di domande che la famiglia Regeni continua a fare senza ottenere risposte, è fondamentale non consegnare la figura di Giulio alla memoria e alla commemorazione, ma continuare a chiedere giustizia fino a quando ci sarà una verità giudiziaria che coincida con quella storica, che attesti quel ‘delitto di stato’, accertandone le responsabilità individuali e collocandole lungo una precisa catena di comando.

Rimbombano ancora forti – prosegue la nota – le parole di Paola Deffendi, la madre di Giulio Regeni: “…di tutto il male del mondo che ho visto sul corpo di Giulio […] un corpo riconosciuto solo dalla punta del naso”. Anche a Matera vorremmo esaudire il desiderio della famiglia Regeni: portare in piazza Vittorio Veneto una candela, alle 19:41 del 25 gennaio, così come in tutte le maggiori piazze d’ Italia.

Non sarà solo una semplice manifestazione, ma – dichiara Anna Elena Viggiano, responsabile Amnesty Matera – deve essere quello che abbiamo sempre cercato di costruire attraverso questa campagna, ovvero un abbraccio fortissimo di sostegno intorno a Giulio e alla sua famiglia, nell’ostinata ricerca della verità. Tutti possono partecipare all’iniziativa: scuole, associazioni, istituzioni, università, singole persone. Vi aspettiamo numerosi”.

La mobilitazione è stata lanciata sui social con l’hashtag #2annisenzaGiulio.