News Musica

ZIC in radio dal 15 Dicembre con il primo singolo “Il fantasma del Sabato sera”

Dal 15 Dicembre nelle radio italiane e nei principali digital store il primo singolo di Lorenzo Ciolini in arte ZIC, “Il fantasma del Sabato sera”, un brano autobiografico, prodotto da Pio Stefanini. Zic  parla del suo modo di vivere in un preciso momento della sua vita, ci sono immagini di quotidianità molto semplici, vere, piuttosto nostalgiche. Parla di sé  attraverso ciò che lo circonda, amici che dormono dove capita , avanzi di pizza, e il sabato sera che nel pezzo è descritto come un fantasma; un demone, che ti rapisce e che ti porta al limite, specialmente se sei uno “ che non ha viaggiato mai abbastanza per pentirsi”, ovvero se sei una persona, che è sempre stata al suo posto e che non ha mai fatto niente di contraddittorio o disdicevole. Il singolo è stato registrato allo Studio Collina di Borgo San Lorenzo (Fi), il mastering è a cura di Tommy Bianchi al WhiteSound Studio di Firenze.

 

Pagina ufficiale: https://www.facebook.com/Zic97/

Sito Web: www.zicmusic.it

 

Biografia

Lorenzo Ciolini, in arte “Zic”, perché da piccolo era grande fan di un cartone animato che aveva come protagonista un ragazzino asmatico e un po’ sfigato, esattamente come lui. Nato a Firenze, classe 1997, unico figlio di due architetti.

“Sono sempre stato un bravo ragazzo, depresso ma bravo, e la musica è stata importante fin da subito, soprattutto grazie a mio padre, che mi ha cresciuto a pane Dire Straits, e Deep Purple. Ho cominciato a suonare la chitarra all’età di dieci anni ed è stata la svolta della mia vita, mi sono subito reso conto che era ciò che dovevo fare. Tutto a un tratto non ero più solo il bambino più basso della classe, quello che tutti si sentono in dovere di prendere in giro. Cominciai a studiare chitarra elettrica nel 2009, iniziai col jazz e mi piaceva ma il mio idolo era Hendrix perciò poi passai al blues e all’improvvisazione. Nel 2014 sentii il bisogno di cominciare a scrivere canzoni; l’unico problema era che la mia voce era molto molto timida, somigliava a un sibilo, così iniziai a studiare canto.”

A marzo 2016 l’incontro speciale con il produttore Pio Stefanini, con il quale inizia il sodalizio artistico dove Lorenzo ha la possibilità di raccontare esattamente ciò che è, parola per parola, senza filtri, senza aver paura di imbarazzare.