Comunicato Stampa

Venerdì 15 Dicembre a Matera giornata conclusiva “Co-working Culture Space”

In programma per venerdì, 15 Dicembre, alle ore 10.30, nell’aula Magna dell’ITCG Loperfido-Olivetti di Matera, in Via B. Matarazzo, l’incontro conclusivo del progetto “Co-working Culture Space: spazi di innovazione per una cultura accessibile a tutti”.

Lo fanno sapere gli organizzatori in una nota spiegando che: “Il progetto realizzato dall’Associazione di Volontariato Joven, finanziato dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali Legge 266/91 direttiva 2015, nato con l’intento di attivare spazi, fisici e virtuali, in grado di offrire ai giovani di esprimere la loro creatività, non soltanto per finalità ludico ricreative e di socializzazione, ma anche in una dimensione progettuale, partendo dalla riflessione di Matera nella prospettiva dell’accoglienza e dell’accessibilità.

Come garantire a tutti i cittadini, a tutti i giovani, alle persone con disabilità, la possibilità di fruire del patrimonio artistico e culturale della città? Partendo da questa idea sono state realizzate iniziative in cui i ragazzi hanno avuto modo di condividere idee, conoscenze, esperienze, strumenti, reti, ma anche dove riflettere su possibili opportunità di crescita professionale e lavorativa. Un’officina in cui si è coniugato cultura, imprenditorialità e creatività per affrontare con innovazione le sfide attuali in campo sociale e culturale.

I ragazzi – prosegue la nota – hanno partecipato a laboratori in cui, attraverso una commistione e condivisione di saperi e conoscenze, hanno sperimentato soluzioni e strategie finalizzate all’accessibilità del patrimonio culturale e artistico della città di Matera, dalla stampa 3D alla fotomodellazione, da cui sono stati creati dei video immersivi.

Dall’esperienza del progetto è nato un gruppo di ragazzi che sta sperimentando tecnologie e sviluppando progetti legati all’accessibilità, stampato percorsi e reperti con l’ausilio della stampa 3D, realizzato percorsi di fruizione del patrimonio artistico-culturale della città attraverso la realizzazione di Tour virtuali pensati per persone con bisogni specifici.

Il progetto –concludono gli organizzatori – è stato realizzato in partnership con l’associazione AIPD Matera, l’Associazione Amici del Parco della Murgia Materana, l’Associazione Cittadini Solidali e in collaborazione con il Coordinamento Socio Sanitario della Provincia di Matera”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close