Cultura ed Eventi

“WINE TO LOVE”, UN SET DA CINEMA ALLA CEMENTERIA COSTANTINOPOLI

Il regista e attore lucano, Domenico Fortunato ha girato alcune scene del suo film nei moderni uffici dello stabilimento di Barile. L’amministratore Rabasco: “Onorati di accogliere i protagonisti di un lungometraggio che aiuterà a promuovere il nostro territorio”

BARILE – I moderni uffici della Cementeria Costantinopoli di Barile – realizzati dall’architetto Fabio Sgaramella – si sono trasformati in un set cinematografico per girare alcune scene di “Wine to love”, il primo film da regista – per Rai Cinema – che l’attore lucano, Domenico Fortunato ha deciso di ambientare nel Vulture Melfese. Per un’intera giornata – nell’ultimo fine settimana – alcuni attori del cast ed i tecnici ed operatori della casa di produzione “Altre Storie” hanno usufruito dei locali della palazzina – luminosi e architettonicamente all’avanguardia – accolti con calore dal personale amministrativo dello stabilimento. Protagonisti delle scene girate negli uffici della Cementeria Costantinopoli, il regista, sceneggiatore e attore Domenico Fortunato, Jane Alexandre, nota conduttrice anglo-italiana e personaggio di tante fiction, l’attrice e modella bielorussa, Caterina Shulha. A fine giornata, attori e staff di produzione si sono intrattenuti con il personale dell’azienda per le foto di rito.

                “Qui a Barile abbiamo girato alcune scene del film, momenti significativi e sentimentali”, dicono i responsabili della casa di produzione. “Il film – spiegano – nasce da una collaborazione con la Regione Basilicata, nell’ambito di un programma di valorizzazione del territorio del Vulture attraverso il suo vino Aglianico. Si tratta di una commedia sentimentale, che proprio per questo il regista Fortunato ha voluto ambientare nelle splendide location dell’area. Sul film non possiamo aggiungere altro, ma possiamo dire che qui a Barile, come anche nelle altre città del Vulture dove abbiamo girato, ci hanno accolto in maniera veramente calorosa e ci hanno permesso di lavorare senza alcuna difficoltà”.

Soddisfatto e contento dell’esperienza, l’amministratore della Cementeria Costantinopoli, Claudio Rabasco, che ci racconta com’è andata: “Come tutti sapete, da qualche giorno la casa di produzione è in Basilicata e precisamente nella nostra area, per realizzare questo splendido film. Il sindaco di Venosa, Tommaso Gammone, dopo che alcune scene erano state girate nella sua città è stato contattato dalla casa di produzione, che cercava una location a Barile. Il sindaco di Barile, Antonio Murano, a sua volta mi ha chiesto se potessi mettere a disposizione i nostri uffici, recentemente ristrutturati e modernizzati. Naturalmente sono stato ben felice di accettare e di accogliere il cast e lo staff di produzione, che realizzando un film nel Vulture Melfese stanno  contribuendo a valorizzare il nostro territorio”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi sui social media