Comunicato Stampa

Acquedotto Lucano campagna informativa proteggere i contatori dal gelo

In previsione dei notevoli cali di temperatura annunciati a partire dai prossimi giorni che potrebbero causare la rottura dei contatori dell’acqua, Acquedotto Lucano invita gli utenti a prendere alcune semplici precauzioni e a seguire alcune raccomandazioni.

I contatori a più alto rischio sono quelli collocati in locali, nicchie, armadietti, pozzetti all’esterno dei fabbricati o in abitazioni raramente abitate.

COME PROTEGGERE IL CONTATORE IN NICCHIA

– In presenza di contatori collocati in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati, o se la temperatura esterna dovesse restare per più giorni al di sotto dello zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. E’ sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi. Se possibile, far scorrere il filo di acqua dal rubinetto della vasca da bagno in modo tale da poterla riutilizzare in qualche modo (per il wc al posto dello sciacquone, per esempio);

– Assicurarsi che la porta del vano contatore sia sempre ben chiusa e priva di aperture per la ventilazione, nonché internamente rivestita di materiale isolante/protettivo.

– le nicchie poste all’esterno dei fabbricati, sportello compreso, devono comunque essere opportunamente coibentate. E’ sufficiente usare materiali isolanti, come ad esempio polistirolo o poliuretano espanso, facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Per isolare in modo efficace, lo spessore dei pannelli deve essere di almeno 2,5 cm. I contatori in locali non riscaldati devono a loro volta essere rivestiti con materiale isolante (sempre polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili).

COME PROTEGGERE IL CONTATORE IN POZZETTO

Anche per i contatori posizionati in pozzetti interrati è necessario adottare le opportune misure cautelative proteggendo l’interno con materiale isolante e chiudendo sempre il tombino.

CASE NON ABITATE

– chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto interno prima della stagione invernale;

– i contatori in locali non riscaldati devono essere rivestiti con materiale isolante: polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili;

– con il rialzo delle temperature verificare lo stato dei contatori ed i livelli di consumo, in quanto lo scioglimento del ghiaccio porta alla luce eventuali rotture e dispersioni idriche in atto;

– se invece il danno è nell’impianto interno, occorre chiudere subito la valvola generale dell’acqua e chiamare un idraulico di fiducia per le necessarie verifiche e riparazioni

IMPIANTI CONDOMINIALI

– Verificare la funzionalità delle valvole di intercettazione alla base delle colonne montanti.

– Coibentare i tratti di tubazione esposti all’aria, soprattutto quelli che attraversano androni o altri locali aperti o non riscaldati;

– Proteggere dal gelo i contatori dei servizi comuni;

– Chiudere le valvole a monte dei contatori nei singoli appartamenti in caso di assenze prolungate;

– Chiudere le valvole di intercettazione a monte dei contatori e svuotare gli impianti interni degli appartamenti sfitti o non abitati;

– Utilizzare, se possibile, le prese d’acqua per i servizi condominiali al fine di scaricare temporaneamente le colonne montanti in caso di freddo particolarmente intenso.

Nel caso si dovesse riscontrare la rottura del contatore, contattare tempestivamente Acquedotto Lucano attraverso il sistema di segnalazioni del sito www.acquedottolucano.it oppure attraverso il numerdo verde 88992293.

Acquedotto Lucano precisa che la custodia e la protezione del contatore, qualora posto all’interno della proprietà dell’utente, è a totale carico dello stesso, poiché avendone la disponibilità deve adottare tutte le misure idonee a prevenire eventuali danni (art.3 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato – Posizione e custodia degli apparecchi di misura).

Condividi sui social media