Comunicato Stampa

Donne Impresa Confartigianato consegnato premio Sole d’Argento alla presidente della Camera dei deputati on.Laura Bordini

La Presidente della Camera, On. Laura Boldrini, ha ricevuto il Premio ‘Sole d’argento’, conferitole da Donne Impresa Confartigianato.

La consegna del riconoscimento è avvenuta alla Camera dei Deputati dove la Presidente Boldrini ha ricevuto la delegazione di Confartigianato guidata dal Presidente Giorgio Merletti e composta tra le altre da Rosa Gentile, Delegata ai Movimenti, Daniela Rader, Presidente di Donne Impresa Confartigianato.

Nel consegnare il Premio ‘Sole d’argento’, la Presidente Rader ha rivolto alla Presidente Boldrini il ringraziamento delle imprenditrici espresso con la seguente motivazione: “Per la sua coraggiosa opera in difesa della parità di genere e del lavoro femminile, per aver dato voce e volto alle istanze delle donne ponendole al centro dell’agenda politica nazionale. Esempio di impegno a salvaguardia dei diritti civili, con la sua azione istituzionale, esercitata con sensibilità, passione e fermezza, è al fianco delle donne per affermare il rispetto dei valori etici e democratici dell’Italia, fondamento per costruire prosperità economica, benessere e coesione sociale”.

Nel ricevere il Premio, la Presidente Boldrini ha detto di essere “onorata” perché arriva “dalle donne che lavorano, che fanno impresa e che portano avanti l’economia italiana e che si muovono, come me, per fare evolvere questo nostro Paese. E’ eroico quello che fate nelle vostre aziende e nelle vostre famiglie“. “C’è la determinazione delle donne ad andare avanti, ad essere ascoltate – ha aggiunto la Presidente della Camera – e questo vostro riconoscimento mi ripaga di tante cose, di tanti momenti in cui sono stata dileggiata per questa mia battaglia che spesso è oggetto di scherno. Sono molte, troppe, le persone che ancora negano ciò che è sotto gli occhi di tutti: le donne sono il 51% della popolazione, sono la maggioranza.

Dobbiamo quindi uscire dalla sindrome della minoranza, con la consapevolezza che dobbiamo andare avanti noi e le nostre figlie”, ha detto la Presidente Boldrini che ha sottolineato l’esigenza di portare avanti la battaglia per le donne a più livelli. “Voi la fate come imprenditrici ma dobbiamo intervenire anche a livello culturale, partendo dalle scuole, e chiedendo rappresentanza” perché, ha sottolineato la Presidente Boldrini, la presenza delle donne in Parlamento è ancora minoritaria, “qui siamo solo il 30%”. Queste battaglie, ha concluso la Presidente, “non si delegano a nessuno e non sia mai che per quieto vivere o per paura, si taccia. E’ con la parola che si vince, mai con il silenzio”.

Per Rosa Gentile è stata l’occasione per fare un bilancio del fitto calendario di iniziative, promosso lo scorso fine settimana da Confartigianato Imprese e Confartigianato Donne Imprese, in collaborazione con Associazioni femminili e di solidarietà, a Matera, Policoro, Rotondella e Senise con la presenza della psicoterapeuta e autore di libri Vera Slepoj. Gentile, componente dell’esecutivo nazionale di Confartigianato e delegata per i Movimenti Donne e Giovani, sottolinea che le iniziative sono state definite con l’associazionismo fortemente impegnato su questi temi con tagli decisamente concreti per rifuggire il metodo della celebrazione convegnistica e, invece. lanciare idee, proposte e progetti su cosa fare di concreto perché non si ripeta più nemmeno un episodio di violenza sulle donne.

Un modo nuovo – ha detto – di lavorare , al fine di prevenire ed arginare azioni violente contro le donne e i minori, perché i principi e i valori delle pari opportunità devono essere rafforzati nella quotidiana attività, per favorirne una naturale cultura paritaria. È noto l’impegno di Confartigianato per favorire lo sviluppo della imprenditorialità femminile e delle pari opportunità; di valorizzare i caratteri dell’intraprendere femminile e del lavoro delle donne e di porli all’attenzione nelle sedi di merito; di promuovere la presenza delle imprenditrici presso Enti ed organismi economici, sociali e culturali, pubblici e privati, nazionali ed internazionali di sostenere la diretta partecipazione delle donne artigiane all’attività sindacale, economica e sociale delle Piccole Impresa di essere attivamente presente con le proprie proposte ed iniziative nell’ambito delle tematiche sociali, per un contesto civile in cui siano prioritari i valori della solidarietà, del rispetto, della dignità dell’essere umano; di promuovere azioni di formazione professionale, manageriale, culturale, capaci di preparare l’affermazione dello specifico femminile nel mondo del lavoro.

Inoltre riteniamo fondamentale che il benessere della Donna sia prima di tutto il benessere fisico oltre che psichico, ecco perché l’impegno concreto della nostra associazione è quello di battersi costantemente per la prevenzione, per prevenire, contrastare, arginare fenomeni di maltrattamento ma anche favorire campagne di prevenzione per le malattie

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close