Comunicato Stampa

Potenza 30 Novembre corso Anci per i Comuni sulla Protezione Internazionale

Il fenomeno delle migrazioni comporta crescenti responsabilità da parte degli Enti Locali chiamati a svolgere una funzione fondamentale di accoglienza in particolare per ciò che riguarda la protezione internazionale.

In questo ambito per i Comuni è quanto mai necessario sviluppare specifiche professionalità in materia finalizzate al rispetto e all’esercizio dei diritti di ciascuno.

A tal proposito l’Anci Basilicata ha sottoscritto il 12 luglio scorso un protocollo d’intesa con l’Asgi, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione per promuovere cicli di formazione per gli amministratori e il personale dei comuni al fine di fornire ogni informazione utile al migliore sviluppo della cultura dell’integrazione attraverso la tutela dei diritti.
CORSO DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

Potenza, 30 novembre 2017 ore 9:00

sala B Palazzo del Consiglio Regionale – Viale V. Verrastro,6

Presentazione : Salvatore Adduce – Presidente Anci Basilicata

Saluti: Giovanna Stefania Cagliostro – Prefetto di Potenza

Emilio Libutti – Dirigente ufficio Autonomie locali Regione Basilicata

Pietro Simonetti – Presidente Coordinamento per le politiche immigrazione

I° Modulo (ore 9,30– 12,30) Relatori: avv. Lorenzo Trucco e avv. Angela Maria Bitonti

Novità in materia di protezione internazionale ed audizione del richiedente p.i.:

• elementi rilevanti per il riconoscimento della protezione internazionale: lo status di rifugiato e la protezione sussidiaria;

• istruttoria e acquisizione informazioni per il colloquio in commissione;

• confronto sui casi pratici.

• la tutela giurisdizionale anche alla luce della L. 46/2017, di conv. del d.l. 13/2017.

Pausa Pranzo

II° Modulo (ore 14,00 – 17,00) Relatori: avv. Angela Maria Bitonti e avv. Dario Belluccio

L’accoglienza dei richiedenti asilo alla luce del d.lgs 142/15:

• differenza tra SPRAR e CAS ed il ruolo degli hotspot tra accoglienza e detenzione dei richiedenti asilo;

• standard di accoglienza e diritti del richiedente (accesso alla sanità, iscrizione anagrafica, lavoro)

• accoglienza dei minori;

• casi di revoca e differenze tra accoglienza nei CAS e nello SPRAR

MODULO ISCRIZIONE AL CORSO

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close