Comunicato Stampa

San Severino Lucano sindaco Fiore traccia bilancio prima edizione Cinecibo

Dopo la tre giorni di Cinecibo, il Festival del Cinema Gastronomico, a San Severino Lucano si fa un primo bilancio. Un bilancio che raccoglie soddisfazioni e plausi da più parti.

“Cinecibo è stato davvero un grande successo – dice il sindaco Fiore – nella serata di sabato tantissime persone provenienti da tanti comuni di Basilicata hanno preso parte alla serata evento che ha visto la presenza di persone del calibro dell’attore Siani, della regista Cinzia Th Torrini e tanti altri”

Parole positive sono state espresse dai rappresentanti del mondo del cinema colpiti in primis dalla struttura, il Palafrido inaugurato proprio venerdì scorso e che comprende Museo multimediale, Sala proiezioni Cinematografiche, Teatro e tanto altro, una sorta di Pollino in miniatura con un Museo tematico multimediale che mostra, attraverso riprese aeree realizzate con il drone, la Valle del Frido con San Severino Lucano e le sue borgate, le sorgenti del Frido, il Santuario Madonna di Pollino, i mulini e l’archeologia industriale sul Frido, le interviste a cittadini locali su Storia e tradizioni della cittadina, i plastici del territorio, gli aspetti più salienti della flora e della fauna del Parco Nazionale del Pollino. Attori e giornalisti così come gli ospiti provenienti dai paesi lucani e pugliesi, sono rimasti colpiti dalle mille sfumature della natura incontaminata e dagli ambienti e paesaggi arroccati alle pendici del monte Pollino, dai sapori e dall’accoglienza loro riservata oltre che dall’organizzazione.

Soddisfatti i sanseverinesi che hanno partecipato non solo per la presenza nel proprio territorio di nomi importanti del mondo dello spettacolo e del giornalismo ma anche per il grande flusso di turisti che con l’occasione del Festival hanno visitato la cittadina del Pollino.

Naturalmente l’auspicio del primo cittadino impegnato da sempre a far conoscere la sua terra, è che questo grande momento promozionale apra le porte a nuovi flussi turistici perché non bisogna dimenticare che traino dell’economia sanseverinese è il turismo.

Condividi sui social media