Comunicato Stampa

Cultural:”IL Cibo del Futuro” dal 28 al 30 Ottobre a Matera

Sabato 28 ottobre 2017 nell’ex convento Le Monacelle in via Riscatto a Matera è in programma la prima giornata dedicata a Cultural, il festival della cultura alimentare.

Il festival è nato a Parigi nel 2014 e giunto alla quinta edizione, torna anche quest’anno a Matera, città eletta a Capitale europea della cultura 2019.

L’evento, ideato e organizzato da Consortium Paris con l’obiettivo di promuovere la cultura alimentare italiana nel mondo, avrà come tema “Il cibo del futuro”.

L’intento è quello di trasformare Matera anche nella capitale del gusto italiano, grazie al contributo di produttori, chef, pizzaioli, panificatori e sommelier che si avvicenderanno sul palco di Cultural fra master class, atelier, tavole rotonde e laboratori e chiuderanno le tre giornate con altrettante, imperdibili, special dinner.

Saranno circa quaranta e cinquanta, rispettivamente, gli chef e i produttori chiamati a raccontare, con le loro esperienze e i loro prodotti, un viaggio ideale e programmatico lungo un territorio – quello italiano – ricco di tipicità e biodiversità, un vero e proprio excursus attraverso l’evoluzione della cucina italiana dalla cultura contadina alla complessità contemporanea con l’ambizione di cogliere i segnali del nuovo e delineare scenari futuri.

Ad animare e scandire le tre giornate del festival non ci saranno solo master class, ma anche laboratori, wine e beer tasting, atelier gastronomici per bambini e un’intera area dedicata alla pizza, dove valenti maestri pizzaioli sveleranno le tecniche di base per la preparazione di impasti e farciture della pizza, dalla classica Napoletana fino alle divagazioni gourmet dei nostri giorni.

“Il cibo del futuro“, sarà interpretato da protagonisti assoluti della nuova cucina italiana come Andrea Napolitano (Il Bikini, Vico Equense) ; Andrea Ribaldone (Osteria Arborina, La Morra); Angelo Rumolo (Grotto Pizzeria Castello ,Caggiano); Angelo Sabatelli (Ristorante Angelo Sabatelli, Putignano); Antonietta Santoro (Al becco della civetta, Castelmezzano); Antonio Biafora (Hotel Biafora, San Giovanni in Fiore); Antonio Bufi ( Le Giare, Bari); Denny Imbroisi ( Ristorante Ida e Epoca, Parigi); Domingo Schingaro (I due camini, Borgo Egnazia); Fabiana Scarica (Villa Chiara Orto e Cucina, Vico Equense); Felice Sgarra (Umami, Andria); Gennaro Battiloro (Associazione verace pizza napoletana); Gennaro Di Pace (Osteria Porta del Vaglio, Saracena); Gianfranco Iervolino (Morsi & Rimorsi, Aversa); Giulio Terrinoni (Per Me Giulio Terrinoni, Roma); Julien Serri (Nonna Lucia, Francia); Leonardo Lacatena (Osteria dei Sassi, Matera); Luca Abbruzzino (ristorante Antonio Abbruzzino a Santo Janni, Catanzaro); Luigi Acciaio (pizzeria Com’era è, Moncalieri); Marco Marinelli (free lance); Michele Rotondo (Masseria Petrino, Palagianello ); Nicola Batavia (Il Birichin, Torino); Nino Rossi (Qafiz, Santa Cristina di Aspromonte); Paolo Barrale (Marennà, Sorbo Serpico); Peppe Guida (Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense); Peppe Zullo (ristorante Peppe Zullo, Orsara di Puglia); Pier Daniele Seu (Mercato Centrale Roma, Roma); Pietro Zito (ristorante Antichi sapori, Montegrosso di Andria); Salvatore Gatta (Fandango, Scalera); Simone Bonini (Carapina, Firenze); Valentino Tafuri (Tre Voglie, Battipaglia); Vanni Mauro (Capperi che Pizza, Milano) Vitantonio Lombardo (Locanda Severino, Caggiano).

Un evento patrocinato da: Comune di Matera, Fondazione di partecipazione Matera-Basilicata 2019, CNA Basilicata.

 

 

 

Condividi sui social media